Quantcast
Gli errori da non fare creando un sito web - Castelli Notizie
Scelti per voi

Gli errori da non fare creando un sito web

computer

Al giorno d’oggi tutto si muove attraverso internet, e creare un sito web non è mai stato facile ed economico come adesso. Tuttavia, questo significa che proprio grazie a questa grande facilità, chi crea un sito internet non ci mette la preparazione e l’attenzione necessaria per renderlo davvero funzionale, e che quindi, alla fine il sistema che si crea si rivela meno efficace di quello che dovrebbe.

Ecco perché in questa guida prenderemo in esame i sei errori più comuni che si commettono creando un nuovo sito internet.

1 – Cattiva navigazione

Un sito web deve essere veloce ad aprirsi – e per questo bisogna avere una rete veloce – ma soprattutto deve essere facilmente navigabile. Proprio per questo, è importante che il passaggio da ognuno di questi temi di interesse a un altro avvenga in modo semplice e chiaro per tutti i visitatori. Anche se ormai va molto di moda il sito monopagina, la strutturazione a più pagine con un menù ben visibile è sempre preferibile per chiarezza.

Un menù offre una serie di alternative ben precise ai tuoi visitatori, e rende loro più facile trovare l’argomento di interesse specifico. Per strutturare bene il tuo sito, disegnalo prima in una struttura ad albero, con pagine e sottopagine, e riporta poi questa organizzazione sulla versione online.

2 – Mancanza di CTA

Le CTA – ovvero Call To Action – sono le azioni che vuoi che il tuo visitatore faccia quando è giunto lì. Che possono essere molteplici. Vuoi che compili un form per scaricare una guida gratuita? Vuoi che effettui un acquisto? Vuoi che si rivolga al tuo servizio clienti? Oppure che vada in una sezione particolare del tuo sito? La CTA serve proprio a questo.

Ecco perché è necessario inserire degli elementi all’interno del sito che riportano in modo creativo la tua CTA, in modo che il visitatore sia spinto a fare esattamente quell’azione che desideri. Avere una lista di mail dei tuoi visitatori aiuta a raggiungerli per comunicare loro le tue novità.

3 – Pagine troppo ricche

Viviamo in un mondo pieno di stimoli visivi, ma ogni tanto, abbiamo bisogno di una pausa. Vedere troppe cose tutte assieme non ci aiuta a trasmetterle: anzi, ottiene l’effetto opposto. Se in una stanza tutti ti parlano, non capirai niente di quello che ti viene detto. Lo stesso vale per le pagine web: se sono troppo ricche e troppo piene di stimoli, sarà ben difficile che siano davvero efficaci. Meglio dividere gli argomenti in pagine diverse, per riuscire ad affrontarli con calma.

E ricordati di ottimizzare le immagini: molto spesso i siti diventano lenti perché vengono caricate immagini ad altissima risoluzione, che ci mettono molto tempo per essere visualizzate. Quindi, riduci la loro dimensione in base al tipo di dispositivo utilizzato dai tuoi lettori.

4 – Contenuti poco strutturati

Il tono di voce e la narrazione che fate all’interno di un sito dovrebbe essere sempre simile. Questo è come raccontare una storia sempre con la stessa voce, in modo che chi la legge la riesca a seguire, e cerchiamo di schematizzare i contenuti per renderli più fruibili. I moderni siti internet permettono di inserire tabelle esplicative e liste ordinate per permettere alle persone di radunare i concetti in modo chiaro – e ricordarli in seguito.

Oltre a questo, ricordati di mettere tutti i collegamenti nello stesso posto in tutte le pagine: se ci pensi, questo è lo scopo del menu principale. E per aiutare i tuoi lettori a trovare ciò che stanno cercando, ricordati di inserire la funzione di ricerca.

5 – Scarso utilizzo dei social media

Non tutti li amano e certi pensano che siano solo una perdita di tempo, ma i social media sono forse lo strumento migliore per raggiungere il pubblico, quindi crea dei profili e inseriscili nel vostro sito quali link. Ogni social media ha il suo pubblico, quindi combinandoli con attenzione, riuscirai a espandere la comunicazione della tua azienda ai visitatori che più ti interessa raggiungere.

Ricordati anche di rispondere ai tuoi visitatori nel più breve tempo possibile: le persone amano sapere che dall’altra parte dello schermo c’è qualcun altro che li ascolta e gli risponde.

6 – Non aggiornare costantemente il sito

Un sito internet non è una rivista che una volta finita è finita, e bisogna rifarne una nuova edizione partendo dal principio – anche se noi l’abbiamo appena fatto, creando una nuova versione del nostro sito internet per festeggiare i primi 10 anni della nostra attività!

Un sito internet ha un inizio ma non ha una fine, poiché è fatto per essere continuamente aggiornato con nuovi contenuti per rimanere interessante per i tuoi visitatori. Se non è così, una volta consultato, i visitatori non torneranno più. Quindi, per mantenere costante l’attenzione sul sito e sui prodotti, la cosa migliore è quella di inserire una sezione blog dove pubblicare articoli utili, aggiornati con continuità.

commenta