Quantcast
Velletri - Giorgio Greci: "L'Amministrazione ha deciso di risparmiare sui più deboli, la misura è colma..." - Castelli Notizie
Politica

Velletri – Giorgio Greci: “L’Amministrazione ha deciso di risparmiare sui più deboli, la misura è colma…”

greci documento

“258 mila euro. A tanto ammonta il ‘risparmio’ che l’Amministrazione Pocci ha approvato nell’ultimo consiglio comunale nel capitolo relativo all’assistenza domiciliare diretta. In pratica, è stata clamorosamente azzerata la quota di partecipazione del Comune e la teoria che il contributo degli utenti sarebbe servito a pagare ore a chi ne aveva più bisogno si è rivelata quella che temevamo: una menzogna! Mentre su altri capitoli di spesa sono state presentate variazioni in aumento, l’Amministrazione di centrosinistra ha deciso ancora una volta di risparmiare sui più deboli e la misura è ormai colma”.

Non usa mezzi termini, il capogruppo della Lega a Velletri, Giorgio Greci, nel momento di andare a denunciare quello che dipinge come “l’ennesimo schiaffo perpetrato dall’Amministrazione comunale ai danni delle fasce più deboli. Al contempo il 2 dicembre sul sito del Comune è stato pubblicato l’avviso pubblico per la costituzione di un elenco di operatori accreditati  che svolgono laboratori  e/o servizi socioeducativi con funzioni ricreative destinate ai minori tra 0 e 17 anni,  per il periodo dal 1° al 31 dicembre, con una tempistica senza dubbio singolare, che la dice lunga su come vengano portate avanti certe attività.

Nell’avviso – continua Greci – è riportato che verrà data a ciascuna famiglia la somma di 150 euro per la partecipazione ai laboratori, senza fare alcun accenno all’Isee, ne ad una somma congrua per minori con disabilità, per cui c’è ovviamente un costo maggiore di assistenza. 

Alla data odierna del 9 dicembre – prosegue il capogruppo della Lega – non c’è ancora l’avviso per le famiglie, cosa che evidenzia una volta di più l’attenzione che questa Amministrazione e l’Assessorato preposto hanno per i minori e per le persone con disabilità. Un tale pressappochismo, unito al vergognoso ‘balletto’ tra Velletri e Lariano sulla pelle dei disabili circa i costi dell’Assistenza Domiciliare, la dicono lunga – conclude Giorgio Greci – su come chi amministra la città veliterna sia evidentemente distratto in altro o poco attento nel preservare la dignità di fasce deboli continuamente calpestate dalle politiche sociali dell’Amministrazione Pocci, che sta tradendo tutta la fiducia risposta da chi aveva sperato e confidato in una maggiore attenzione e sensibilità e si trova di fronte all’ennesimo voltafaccia”. 

Più informazioni
commenta