Quantcast
Ariccia - Ancora un furto all'Oratorio: nella notte rubata la caldaia della parrocchia Santa Maria Assunta in Cielo - Castelli Notizie
Cronaca

Ariccia – Ancora un furto all’Oratorio: nella notte rubata la caldaia della parrocchia Santa Maria Assunta in Cielo

Generico dicembre 2021

Brutta sorpresa all’interno dell’oratorio della Collegiata Santa Maria Assunta in Cielo di Ariccia, dove ignoti hanno fatto un’incursione notturna, entrando nuovamente in azione li dove già di recente si erano introdotti.

“Hanno portato via quello che era rimasto dopo l’ultima volta e fatto un danno enorme”, hanno testimoniato con amarezza in queste ore dall’oratorio, spiegando nel dettaglio quanto i ladri hanno trafugato: “Hanno divelto la nuova caldaia comprata dalla parrocchia con grande fatica solo qualche mese fa… portandola via per rivenderla… un lavoretto coi fiocchi!”.

Viste le temperature piuttosto rigide di questi giorni l’Oratorio resterà chiuso, almeno oggi. Tuttavia l’episodio criminoso non fermerà certamente la voglia di continuare a fare del bene e a predicare pace che anima l’oratorio e la parrocchia ariccina.

“Non possiamo permettere che i nostri ragazzi e bambini stiano al freddo! Stavolta vogliamo fare nostre le parole pronunciate tanti anni fa da san Giovanni Paolo II. Era il 9 maggio 1983 quando, in visita alla Valle dei Templi di Agrigento, gridò ai mafiosi: “Convertitevi”. Oggi lo gridiamo a VOI, che stavolta nella notte avete fatto anche bisboccia, bevuto vino e birra, dimostrando grande senso di impunità e totale mancanza di rispetto! Convertitevi!”, hanno aggiunto dall’Oratorio.

“Speriamo che anche le istituzioni facciano la loro parte…e che la popolazione faccia sentire forte la sua indignazione per questi continui attacchi ad una delle poche realtà sul territorio dedicata alle famiglie, ai giovani e ai ragazzi. Queste persone vanno isolate! Noi, ancora una volta, le perdoniamo, ma il dolore della ferita resta… proveremo a superarlo per il bene dei nostri ragazzi! L’Oratorio c’è e non si lascia intimidire né abbattere!
Tenteremo di essere ancora una volta, per quanto provati, testimoni di speranza! Anche per voi…convertitevi!”.
Tornando alla cronaca è stata sporta regolare denuncia e si stanno verificando le registrazioni delle telecamere di sicurezza, sperando possano essere utili nel consegnare gli autori del furto alla giustizia”.

Generico dicembre 2021
Più informazioni
commenta