Quantcast
Lariano - Il pane di "Paneria Casa Madre" alla Cena Spettacolo "Vi cuciniamo per le feste" su Gambero Rosso Channel - Castelli Notizie
Attualità

Lariano – Il pane di “Paneria Casa Madre” alla Cena Spettacolo “Vi cuciniamo per le feste” su Gambero Rosso Channel

Paneria Casa Madre Lariano

Il pane di Paneria Casa Madre di Lariano, lunedì 13 dicembre, sarà tra i prodotti protagonisti dell’evento “Vi cuciniamo per le feste“, la cena dei talent di Gambero Rosso channel – primo canale TV di enogastronomia -, organizzata con i cuochi più amati del canale a chiusura dell’anno.

Pane per il quale Simone Moroni, titolare di Paneria Casa Madre, ha visto riconfermare (ndr, già presenti nell’edizione 2021) la segnalazione nella guida “Pane e panettieri d’Italia 2022”, la guida ai migliori panifici d’Italia secondo Gambero Rosso, conquistando “Due Pani” sul massimo raggiungibile di tre.

Ma non è l’unico ambito riconoscimento ottenuto dal Gambero Rosso (primo gruppo editoriale enogastronomico e autorevolmente accreditato in Italia). Paneria Casa Madre, infatti, in brevissimo tempo dalla sua apertura e in un periodo fortemente condizionato dalle limitazioni pandemiche, è stata segnalata nella guida “Pizzerie d’Italia 2022”, rubrica che riconosce e premia le migliori pizzerie d’Italia secondo Gambero Rosso, ottenendo il prestigioso risultato di “Due spicchi”.

“L’essere stati recensiti era per noi già un grande riconoscimento, ma ricevere un punteggio così alto è sicuramente un grande successo” ha dichiarato Simone, felice e orgoglioso del suo team di  professionisti con un percorso formativo di tutto rispetto, nonostante la giovane età.

“Ieri siamo stati inseriti nella lista dei Miglior Panettoni di Agrodolce, una piattaforma importantissima di gastronomia italiana – ha aggiunto Simone – Loro stilano una classifica ogni anno e ieri è uscita la classifica che ci vede tra i migliori panettoni d’Italia 2021”.

Paneria casa madre lariano
Paneria casa madre lariano
Paneria casa madre lariano

”L’utilizzo delle materie prime è essenziale per noi, ma la capacità nel saper manipolare gli ingredienti  è fondamentale”, ha continuato Simone che ci racconta quanto i suoi collaboratori siano  in primis  cultori e appassionati di ciò che producono.

Dunque entusiasmo, capacità e sperimentazione  hanno portato ad ulteriori grandi successi come il titolo di “Mastro Artigiano 2022”, la selezione dei maestri dellarte bianca che più condividono la visione di Molini Bongiovanni (Torino) e che hanno fatto dellartigianalità un valore e un punto di forza. Una comunità di professionisti alla costante ricerca di un miglioramento, uniti dalla voglia di apprendere nuove tecniche e sperimentare continuamente.

Ultima ma non per importanza, la rinnovata segnalazione nella Guida ai migliori locali della provincia e della regione “Roma e il meglio del Lazio, 2022” secondo Gambero Rosso.

“Non parto dall’idea del profitto, ma dalla innata vocazione di creare bellezza e bontà, nel rispetto del nostro ambiente naturale” questa la forma mentis di Simone, che ritroviamo nell’’arredamento del suo locale, il legno massello di castagno locale, con strutture in ferro recuperato che ne costituiscono l’elemento distintivo. Un ambiente armonico ed accogliente, che trasmette calore anche nei dettagli, dalle luci ai complementi d’arredo, dalle piante (tutte vere) al packaging. Infatti, la scatola stessa del prodotto per eccellenza del periodo natalizio, il panettone, è realizzata in carta kraft, naturale e riciclabile.

Un panettone, quello di Paneria, che vuole essere un vero e proprio  viaggio sensoriale, partendo dalla confezione, per coinvolga ere tutti i sensi passando per l’olfatto e, ovviamente, il gusto.

Un progetto ambizioso il cui percorso inizia dall’esterno, la scatola di colore beige, caldo e accogliente con una grafica di presentazione minimalista rossa, avvolge il panettone racchiuso in un’ulteriore involucro, anch’esso 100% riciclabile, chiuso con spago di juta naturale.

I Panettoni, classico,  gianduia o pistacchio, sono  prodotti con materie prime quali farina nazionale biologica macinata a pietra di grani antichi, uova a km0 da allevamento a terra, burro 100% filiera nazionale, cacao amaro puro e aromi naturali puri, non chimici.

Nel classico, uvetta  di Malvasia e arancia candita di Sicilia , semplice all’esterno o anche con glassa di mandorle nazionali grezze, cacao amaro e granelle di zucchero fine.

Il gianduia, con gocce di fondente all’interno, farcitura alla crema di gianduia, ricoperto di cioccolato fondente e granella di nocciole biologiche del viterbese.

Il pistacchio, con scaglie di cioccolato bianco all’interno, farcitura alla crema di pistacchio Sicilia, ricoperto di cioccolato bianco con granella di pistacchi Sicilia.

Il cuore propulsivo di tutto,  il lievito madre di Paneria che ne connota il nome di “Casa Madre”.

Innovativi anche nella vendita, già attivo infatti il loro e-commerce per acquisto on-line, pagamento con carte e con spedizione in tutta Italia.

Più informazioni
commenta