Quantcast
Genzano, rifiuti pericolosi nel boschetto di via Achille Grandi: consiglieri di minoranza chiedono intervento urgente - Castelli Notizie
Politica

Genzano, rifiuti pericolosi nel boschetto di via Achille Grandi: consiglieri di minoranza chiedono intervento urgente

rifiuti genzano

I consiglieri comunali di “Città Futura” di Genzano, Flavio Gabbarini Cristian Di Veronica,  hanno protocollato un’interrogazione urgente al Sindaco chiedendo di intervenire con urgenza per “rimuovere e smaltire dei rifiuti, sicuramente speciali, abbandonati da ignoti su l’area pubblica del boschetto di via Achille Grandi”.

“Da un nostro sopralluogo, a vista – hanno scritto i firmatari -, si è notato, tra i rifiuti, la presenza di lastre ondulate in cemento-amianto (eternit), calcinacci, materiale ferroso e altri materiali di risulta. Per tali motivi, in qualità di autorità preposta alla salute pubblica Le corre l’obbligo, fatti i dovuti accertamenti di un pronto intervento”.

“Tutta l’area – continua la nota – , anche dopo l’intervento del taglio ceduo del bosco di castagno, versa in condizioni di elevata precarietà ambientale e quindi necessita di manutenzione ordinaria e straordinaria, di pulizia per il decoro e la sicurezza dei cittadini che giornalmente l’attraversano. Si chiede inoltre di avviare i dovuti accertamenti per individuare le persone responsabili di tale atto sconsiderato con l’irrorazione delle rispettive sanzioni e l’addebito delle spese sostenute per il ripristino dei luoghi”.

rifiuti genzano
rifiuti genzano

Allo stesso obiettivo mira l’interrogazione del consigliere Piergiuseppe Rosatelli, vista la presenza di manufatti presumibilmente di cemento amianto . “Preso atto della presenza di rifiuti abbandonati nel Boschetto Comunale di via Grandi, ho chiesto l’emissione urgente di una ordinanza sindacale ai sensi dell’art. 191 del D.Lvo n. 152/2006 per la rimozione e lo smaltimento dei rifiuti tra i quali ci sono dei manufatti presumibilmente di cemento amianto  – ha scritto Rosatelli – . Come stabilito nella norma e nelle recenti sentenze giurisdizionali l’ordinanza del Sindaco deve essere rivolta oltre che ai responsabili dell’abbandono anche al proprietario del terreno in cui i rifiuti sono stati depositati”.

 

Più informazioni
commenta