Quantcast
I consigli per la tavola di Natale a cura di Stefania Marzetti, proprietaria di Castelvecchio e Villa del Cardinale - Castelli Notizie
Tavola di natale

I consigli per la tavola di Natale a cura di Stefania Marzetti, proprietaria di Castelvecchio e Villa del Cardinale

Generico dicembre 2021

La tavola di Natale riscalda la casa e gli animi delle persone. Prima ancora del menu, gioca un ruolo fondamentale durante le feste natalizie, tanto da essere preparata e addobbata con la massima cura. Direttamente dalle colonne del cartaceo di Castelli Notizie vi riproponiamo l’articolo di Karen Leonardi, che ha intervistato Stefania Marzetti, la storica proprietaria di due delle più belle location dei Castelli Romani, con affaccio sul lago Albano di Castel Gandolfo: Castelvecchio e Villa del Cardinale.

Stefania Marzetti

Ghirlande, composizioni floreali, pupazzetti di ogni forma, porta tovaglioli di stoffa, piatti e calici raffinati. Non è forse un piacere per tutti ritrovarsi di fronte ad una tavola così decorata? In fondo è proprio durante le feste che amici e parenti scoprono la magia del Natale, tra una prelibatezza e l’altra.

Il colore della tovaglia: meglio rossa con dei piatti in ceramica o rigorosamente bianca? Al posto della classica tovaglia è possibile utilizzare un runner al centro della tavola e poi altri più piccoli messi di traverso. Il pezzo clou, assolutamente immancabile è il centrotavola, su cui ci si può sbizzarrire mentre si cucina un piatto e l’altro.

Ma ci sono delle regole che possono aiutarci il giorno di Natale e i consigli arrivano proprio da un’esperta del settore, Stefania Marzetti.

Sessantasette anni, bionda, vulcanica e vivace, gestisce le due strutture, scelte da moltissimi sposi per coronare il giorno più bello della loro vita, insieme al marito Enrico e ai due figli Francesco e Maria Teresa. “Per la tavola nel giorno di Natale da passare a casa – ci racconta – scelgo i fiori come corbezzoli, un ramo di abete oppure le pigne di un cipresso. La natura ci dà molti doni e la scelta quindi è varia; li sistemo poi in un cestino e magari ci aggiungo anche agrumi come mandarini o limoni, si tratta di prodotti naturali che magari possiamo trovare nei giardini delle nostre abitazioni e così vengono fuori delle composizioni meravigliose e anche economiche.

Si possono usare anche i ricci di castagne, da prendere nei boschi di cui siamo pieni qui nel territorio e da unire, poi, a candele color oro”.

Come scegliere invece la tovaglia e piatti e bicchieri?

“Amo le tovaglie bianche – aggiunge Stefania Marzetti, che passa gran parte delle giornate insieme ai suoi due adorati nipoti, Elena e Gabriele -, magari da abbinare a tovaglioli ricamati a mano oppure altri pezzi fatti all’uncinetto dalle nostre nonne. Penso che il senso del Natale sia proprio insito nella storia delle nostre famiglie e quindi poter portare a tavola qualcosa che ci rimandi ai nostri ricordi ci aiuta a passare il Natale in serenità”.

Ai suoi preziosi consigli aggiungiamo ancora qualche piccolo dettaglio. Non si devono dimenticare i segnaposto: mai di grandi dimensioni per per non intralciare mentre si mangia. Si possono scegliere oggetti di panno color rosso decorati con palline di Natale bianche, verdi o, meglio ancora, se disegnate con delle piccole renne. Per un tocco finale in più si possono mettere a tavola anche dei biscotti alla cannella, adagiati su piattini sempre bianchi”.

Stefania Marzetti
Generico dicembre 2021

CLICCA QUI PER LEGGERE L’EDIZIONE CARTACEA DI CASTELLI NOTIZIE DI DICEMBRE 2021

commenta