Quantcast
Un anno ricco di soddisfazioni per Marino Aperta Aps. Il punto della presidente Chiodo - Castelli Notizie
Cultura

Un anno ricco di soddisfazioni per Marino Aperta Aps. Il punto della presidente Chiodo

marino aperta aps

“Questo è il secondo anno che purtroppo ci trova ancora in pandemia e nonostante le dovute restrizioni con le conseguenti regole anti-covid a cui tutti siamo stati chiamati a rispettare, l’associazione ha potuto finalmente riprendere gran parte delle sue attività dal vivo”. A parlare è Ivana Chiodo, Presidente di Marino Aperta, che fa il punto sull’anno della nota realtà territoriale: “Con grande perseveranza che contraddistingue i nostri volontari, si è partiti tra maggio e giugno all’aperto presso il Parco Sassone di Frattocchie, con le attività corali e musicali gratuite per i bambini/ragazzi fascia di età 3-12 anni e nella ripresa dell’anno scolastico, le attività, svoltesi presso l’auditorium della scuola Primo Levi, hanno registrato ben oltre 40 adesioni. La grande partecipazione testimonia e conferma il bisogno delle persone di stare insieme ad altre, con cui confrontarsi, di condividere idee ed esperienze”.

E anche il doposcuola è ripartito in presenza: “quest’anno svolto presso i locali della scuola per l’infanzia Ippolito Nievo di Cava dei Selci, oltre 20 i ragazzi beneficiari del sostegno scolastico a cui i nostri competenti operatori si sono dedicati tutti i pomeriggi feriali, accompagnati – continua il presidente – da altrettanti ragazzi del liceo Volterra che ha rinnovato, come ogni anno, il PTCO con la nostra associazione”. Mentre, il laboratorio teatrale, “che aveva subito una battuta d’arresto, anch’esso ha potuto riprendere la sua attività, conclusiva poi con tanto di spettacolo, registrando il tutto esaurito. Tengo ad evidenziare che anche quest’anno – puntualizza ancora Ivana Chiodo – Marino Aperta ha collaborato a supporto di importanti iniziative all’aperto, organizzate da altre realtà associative del territorio, all’insegna del rispetto dell’ambiente, contro la violenza sulle donne, per citarne alcune”.

Il presidente, infine, ricorda che per questo secondo anno di pandemia, “la nostra associazione, aderente al Piano di Emergenza Comunale, con oltre 30 volontari, ha partecipato all’attività del GCAC a supporto della protezione civile locale, nella raccolta alimentare in aiuto delle numerose famiglie bisognose segnalate dalle caritas marinesi. Per concludere, cari soci, nella convinzione che siamo una grande squadra che ha voglia di migliorare, di abbracciare nuove sfide, auguro a tutti voi Buon Anno, che sia di rinascita e pieno di soddisfazioni”.

commenta