Quantcast
Albano, 5 milioni per la rigenerazione urbana del centro storico. Andreassi: “Opere fondamentali” - Castelli Notizie
Attualità

Albano, 5 milioni per la rigenerazione urbana del centro storico. Andreassi: “Opere fondamentali”

palazzo savelli

Ottime notizie per Albano Laziale e la sua collettività nel settore delle infrastrutture e delle opere pubbliche. Il Comune dei Castelli Romani, infatti, ha ottenuto dal Ministero competente la concessione di un finanziamento di circa 5 milioni di euro per la rigenerazione urbana del centro storico. Una montagna di risorse pubbliche da investire per il miglioramento della vivibilità locale. “Sono interventi – spiega il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici, Luca Andreassi – che riguardano tutto il centro storico di Albano, compresi gli edifici pubblici. Oltre agli interventi già cantierizzati o in fase di cantierizzazione come il rifacimento di Via Aurelio Saffi e l’abbattimento delle barriere architettoniche da Corso Matteotti a Largo Murialdo passando per Piazza Pia, gli interventi di rigenerazione e riqualificazione, infrastrutture stradali comprese, riguardano: il Restauro e il risanamento conservativo con recupero funzionale degli edifici pubblici di Via De Gasperi, via Propaganda, Museo e Biblioteca; la Ristrutturazione e recupero funzionale dell’edificio in Via Piano delle Grazie; il Restauro e consolidamento strutturale di Palazzo Savelli e sistemazione dei locali per area espositiva”.

Ma anche, la ristrutturazione e l’arredo urbano di Piazza Carducci, Via Sant’Ambrogio, Vicolo del Montano ed aree limitrofe, la realizzazione di orti sociali inclusivi e la realizzazione di Biovie (in particolare, una pista ciclabile che collega Castelgandolfo/ stazionefs/ Palazzo Savelli/museo/ Biblioteca). Dopo i 5 milioni su Pavona per la rotatoria tra Via Nettunense e Piani di Monte Savello, il rifacimento viario della zona Via Roma, una struttura polivalente a scopo socioeducativo e la manutenzione straordinaria con efficientamento energetico degli immobili di edilizia residenziale popolare, dopo i 4 milioni per il secondo e terzo stralcio della scuola di Via Torino, un altro progetto dell’assessorato, guidato da Andressi, vede riconosciuto un importante finanziamento:

“Credo che la qualità di un’amministrazione, dunque anche del mio lavoro, possa essere valutata dalla capacità della stessa di tradurre in fatti le parole che si dicono in campagna elettorale. Ho detto, e con me l’intera coalizione, che avremmo lavorato per promuovere la qualità architettonica e ambientale dello spazio urbano, rimuovere gli elementi di degrado, promuovere l’accessibilità da parte delle persone con disabilità, ridurre l’impatto ambientale con soluzioni sostenibili, contribuire a promuovere la mobilità sostenibile – dice Andreassi, che poi conclude -. Avevo, ed avevamo, idee chiare. Abbiamo presentato progetti chiari e validi frutto di una visione, di una idea. E sono stati premiati coi finanziamenti. Ora all’opera, senza perdere tempo, per cambiare e migliorare il volto della nostra Città”.

leggi anche
2022
Attualità
Il 2022 visto dai Sindaci di Albano, Ariccia, Genzano, Lanuvio, Lariano, Nemi e Velletri
commenta