Quantcast
Covid, positivi raddoppiati nei Castelli Romani: Albano supera Velletri, poi Marino e Ciampino - Castelli Notizie
Casi covid

Covid, positivi raddoppiati nei Castelli Romani: Albano supera Velletri, poi Marino e Ciampino

Generico gennaio 2022

Il 2022, il terzo anno contraddistinto dall’emergenza pandemica del Covid-19, si è aperto con una vera e propria impennata nei contagi, con numeri assolutamente record dall’avvento del Sars-CoV2 ad oggi.

Il territorio di competenza della ASL Roma 6, cui appartengono tutti i Comuni dei Castelli Romani, con l’aggiunta di Ardea, Anzio, Nettuno e Pomezia, ha assistito nell’ultima settimana ad un raddoppio del numero dei casi di cittadini contagiati dal virus nato in Cina nel 2019, poi dilagato nel Mondo a partire dal 2020. 

Con un bollettino dei contagi che include, da questa settimana, anche il numero dei posti letto Covid occupati (sono 69), si assiste ad una crescita degli attualmente positivi che passano da 9.982 a 19.154, facendo raggiungere quota 10.102 al totale dei nuovi casi. 

Va però evidenziato come i tamponi effettuati si siano addirittura quadruplicati, visto che da questa settimana l’Azienda Sanitaria locale annovera nel conteggio anche i tamponi lavorati nelle farmacie e non più soltanto quelli della rete drive-in della Asl stessa (da 12.869 si è passati a 48.057 tamponi lavorati).

Dei nuovi positivi 6.489 sono stati certificati nelle farmacie, mentre 3.613 nei laboratori Asl, ora che non è più necessario il molecolare per ufficializzare la positività. Il tanto vituperato test antigenico rapido, se positivo, non richiede infatti più la conferma del tampone molecolare, con un evidente cambio di passo nel percorso di diagnosi dell’infezione da Covid 19. 

Tornando al numero degli ospedalizzati va evidenziato come da domani riaprirà anche il reparto Covid-19 del Regina Apostolorum, mentre è stato potenziato ancora l’Ospedale dei Castelli (così come evidenziato stamane dall’assessore regionale D’Amato a Castelli Notizie, ndr).

Dell’intero territorio è ancora una volta Anzio la città con più positivi, che hanno toccato quota 2.212, con a seguire Nettuno (1869) e Pomezia (1864).

Nei Castelli Romani è la città di Albano Laziale quella messa peggio, visto che gli attualmente positivi sono letteralmente raddoppiati, passando da 856 a 1644. Una crescita che ha tolto alla città di Velletri il poco ambizioso primato di positivi: la città volsca, quella più popolosa nei Castelli Romani, è passata da 963 a 1551. A seguire Marino, con 1499 positivi, a fronte dei 621 della settimana scorsa, che dimostrano come, in proporzione, sia stata la città in cui l’incremento è stato maggiore.

Cittadini positivi raddoppiati anche a Frascati, con un’ascesa da 360 a 732 e Grottaferrata, da 326 a 744. Numeri simili a quelli di Rocca di Papa, dove si è passati da 350 a 736, anche se rapportati alla popolazione sono certamente superiori a quelli di Frascati e Grottaferrata. Per trovare cittadine con un numero simili di abitanti bisogna “andare” a Lariano (da 151 a 334) e Lanuvio (da 230 a 431). 

Genzano, coi suoi quasi 24mila abitanti, ha numeri simili a Frascati: da 418 i positivi nella Città dell’Infiorata sono passati a 790, mentre nella vicina Nemi (l’unica che è ancora ferma alle due cifre) si è passati da 48 a 84, e ad Ariccia da 395 a 766. 

Trend simile anche a Castel Gandolfo, coi positivi in crescita da 190 a 355, e a Rocca Priora, salita da 266 a 449, come pure a Monte Compatri (da 186 a 388), Monte Porzio (da 172 a 317) e, per finire, a Colonna (da 91 a 164).

Generico gennaio 2022

 

 

 

 

leggi anche
Generico gennaio 2022
Attualità
Più del 97% degli adulti del Lazio vaccinati in (almeno) doppia dose: ecco i nuovi dati
commenta