Quantcast
Ospedale dei Castelli, la dott.ssa Pietrantonio (Medicina generale) fa chiarezza sul protocollo Covid: "Massima qualità nelle cure" - Castelli Notizie
Sanita'

Ospedale dei Castelli, la dott.ssa Pietrantonio (Medicina generale) fa chiarezza sul protocollo Covid: “Massima qualità nelle cure”

ospedale dei castelli

“Attenzione al virus dell’insensibilità” è stato il monito col quale due sorelle di Cecchina, nei giorni scorsi, raccontavano in una lettera tutta la propria amarezza per quanto vissuto in occasione della scomparsa della propria amata mamma. Una lettera, quella pubblicata dalla nostra testata (non prima di aver preso i contatti coi familiari della donna), che era stata già inviata al Direttore Sanitario dell’Ospedale dei Castelli e, per conoscenza, al Direttore sanitario della Asl Rm6, al dirigente sanitario del reparto di medicina generale e alla coordinatrice infermieristica del suddetto, così come esplicitato dalle scriventi.

Nella mattinata odierna, con un post sulla propria Pagina Facebook, la Asl Roma 6 ha fatto pubblicamente accenno alla lettera in questione esprimendo “la massima solidarietà a tutti i sanitari dei reparti di Medicina dell’Ospedale dei Castelli che lavorano con estremo sacrificio, dedizione e profonda umanità da quasi due anni di pandemia , anche mettendo a rischio la loro salute per tutelare quella altrui”.

La comunicazione via social è stata poi integrata con le parole della dott.ssa Pietrantonio, primario della Medicina interna dell’Ospedale dei Castelli, che ha ricordato l’iter previsto in questo periodo di emergenza pandemica:

“𝐈𝐥 𝐩𝐫𝐨𝐭𝐨𝐜𝐨𝐥𝐥𝐨 𝐢𝐧 𝐚𝐭𝐭𝐨 𝐩𝐫𝐞𝐬𝐬𝐨 𝐥𝐚 𝐌𝐞𝐝𝐢𝐜𝐢𝐧𝐚 𝐢𝐧𝐭𝐞𝐫𝐧𝐚 𝐝𝐞𝐥𝐥’𝐎𝐬𝐩𝐞𝐝𝐚𝐥𝐞 𝐝𝐞𝐢 𝐂𝐚𝐬𝐭𝐞𝐥𝐥𝐢, 𝐝𝐞𝐟𝐢𝐧𝐢𝐭𝐨 𝐢𝐧𝐬𝐢𝐞𝐦𝐞 𝐚𝐥𝐥𝐚 𝐃𝐢𝐫𝐞𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐝𝐢 𝐏𝐫𝐞𝐬𝐢𝐝𝐢𝐨 𝐢𝐧 𝐨𝐭𝐭𝐞𝐦𝐩𝐞𝐫𝐚𝐧𝐳𝐚 𝐚𝐥𝐥𝐞 𝐦𝐢𝐬𝐮𝐫𝐞 𝐝𝐢 𝐜𝐨𝐧𝐭𝐞𝐧𝐢𝐦𝐞𝐧𝐭𝐨 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐞 𝐝𝐢𝐟𝐟𝐮𝐬𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐝𝐞𝐥 𝐂𝐨𝐯𝐢𝐝, 𝐩𝐫𝐞𝐯𝐞𝐝𝐞 𝐢𝐥 𝐜𝐨𝐧𝐭𝐚𝐭𝐭𝐨 𝐭𝐞𝐥𝐞𝐟𝐨𝐧𝐢𝐜𝐨 𝐝𝐚 𝐩𝐚𝐫𝐭𝐞 𝐝𝐞𝐢 𝐦𝐞𝐝𝐢𝐜𝐢 𝐚 𝐠𝐢𝐨𝐫𝐧𝐢 𝐚𝐥𝐭𝐞𝐫𝐧𝐢 𝐜𝐨𝐧 𝐢 𝐩𝐚𝐫𝐞𝐧𝐭𝐢 𝐝𝐞𝐢 𝐩𝐚𝐳𝐢𝐞𝐧𝐭𝐢 𝐞, 𝐟𝐢𝐧𝐨 𝐚𝐥 𝟐𝟕.𝟏𝟐.𝟐𝟎𝟐𝟏, 𝐥’𝐚𝐜𝐜𝐞𝐬𝐬𝐨 𝐝𝐞𝐢 𝐩𝐚𝐫𝐞𝐧𝐭𝐢 𝐢𝐧 𝐫𝐞𝐩𝐚𝐫𝐭𝐨 𝐞𝐫𝐚 𝐜𝐨𝐧𝐬𝐞𝐧𝐭𝐢𝐭𝐨 𝐚 𝐠𝐢𝐨𝐫𝐧𝐢 𝐚𝐥𝐭𝐞𝐫𝐧𝐢 𝐝𝐚𝐥𝐥𝐞 𝟏𝟓:𝟑𝟎 𝐚𝐥𝐥𝐞 𝟏𝟔:𝟑𝟎. 𝐈𝐥 𝐧𝐨𝐬𝐭𝐫𝐨 𝐑𝐞𝐩𝐚𝐫𝐭𝐨 𝐜𝐮𝐫𝐚 𝐬𝐞𝐧𝐳𝐚 𝐬𝐨𝐬𝐭𝐚 𝐩𝐚𝐳𝐢𝐞𝐧𝐭𝐢 𝐬𝐢𝐚 𝐂𝐨𝐯𝐢𝐝 𝐜𝐡𝐞 𝐍𝐨 𝐂𝐨𝐯𝐢𝐝 𝐝𝐚𝐥𝐥𝐚 𝐚𝐩𝐞𝐫𝐭𝐮𝐫𝐚 𝐝𝐞𝐥𝐥’𝐎𝐬𝐩𝐞𝐝𝐚𝐥𝐞 𝐝𝐞𝐢 𝐂𝐚𝐬𝐭𝐞𝐥𝐥𝐢 𝐟𝐨𝐫𝐧𝐞𝐧𝐝𝐨 𝐢𝐥 𝐦𝐚𝐬𝐬𝐢𝐦𝐨 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐪𝐮𝐚𝐥𝐢𝐭à 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐞 𝐜𝐮𝐫𝐞 𝐩𝐨𝐬𝐬𝐢𝐛𝐢𝐥𝐢 𝐜𝐨𝐧 𝐚𝐭𝐭𝐞𝐧𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐩𝐚𝐫𝐭𝐢𝐜𝐨𝐥𝐚𝐫𝐞 𝐚𝐥𝐥𝐚 𝐮𝐦𝐚𝐧𝐢𝐳𝐳𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐞 𝐜𝐮𝐫𝐞 (𝐬𝐢𝐚𝐦𝐨 𝐮𝐧𝐨 𝐝𝐞𝐠𝐥𝐢 𝐨𝐬𝐩𝐞𝐝𝐚𝐥𝐢 𝐜𝐡𝐞 𝐮𝐭𝐢𝐥𝐢𝐳𝐳𝐚 𝐥𝐚 𝐭𝐞𝐧𝐝𝐚 𝐝𝐞𝐠𝐥𝐢 𝐚𝐛𝐛𝐫𝐚𝐜𝐜𝐢 𝐞 𝐫𝐢𝐜𝐞𝐯𝐢𝐚𝐦𝐨 𝐢𝐧 𝐦𝐚𝐧𝐢𝐞𝐫𝐚 𝐫𝐞𝐠𝐨𝐥𝐚𝐫𝐞 𝐞𝐧𝐜𝐨𝐦𝐢 𝐞 𝐦𝐚𝐧𝐢𝐟𝐞𝐬𝐭𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐢 𝐝𝐢 𝐬𝐭𝐢𝐦𝐚 𝐞 𝐫𝐢𝐜𝐨𝐧𝐨𝐬𝐜𝐞𝐧𝐳𝐚 𝐝𝐚𝐢 𝐩𝐚𝐳𝐢𝐞𝐧𝐭𝐢 𝐜𝐡𝐞 𝐜𝐮𝐫𝐢𝐚𝐦𝐨).

𝐒𝐨𝐧𝐨 𝟑 𝐚𝐧𝐧𝐢 𝐜𝐡𝐞 𝐜𝐢 𝐝𝐞𝐝𝐢𝐜𝐡𝐢𝐚𝐦𝐨 𝐚𝐥𝐥𝐚 𝐜𝐮𝐫𝐚 𝐝𝐞𝐢 𝐩𝐚𝐳𝐢𝐞𝐧𝐭𝐢 𝐚𝐧𝐳𝐢𝐚𝐧𝐢, 𝐩𝐨𝐥𝐢𝐩𝐚𝐭𝐨𝐥𝐨𝐠𝐢𝐜𝐢 𝐞 𝐜𝐨𝐦𝐩𝐥𝐞𝐬𝐬𝐢 𝐠𝐚𝐫𝐚𝐧𝐭𝐞𝐧𝐝𝐨 𝐚𝐥𝐭𝐚 𝐪𝐮𝐚𝐥𝐢𝐭à 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐞 𝐜𝐮𝐫𝐞 𝐫𝐢𝐜𝐨𝐧𝐨𝐬𝐜𝐢𝐮𝐭𝐚 𝐚 𝐥𝐢𝐯𝐞𝐥𝐥𝐨 𝐫𝐞𝐠𝐢𝐨𝐧𝐚𝐥𝐞 𝐞 𝐝𝐚𝐢 𝐧𝐨𝐬𝐭𝐫𝐢 𝐩𝐚𝐳𝐢𝐞𝐧𝐭𝐢, … 𝐪𝐮𝐞𝐬𝐭𝐚 𝐥𝐞𝐭𝐭𝐞𝐫𝐚 𝐝𝐚𝐧𝐧𝐞𝐠𝐠𝐢𝐚 𝐢𝐥 𝐥𝐚𝐯𝐨𝐫𝐨 𝐜𝐨𝐧𝐭𝐢𝐧𝐮𝐨 𝐝𝐢 𝐭𝐚𝐧𝐭𝐢 𝐩𝐫𝐨𝐟𝐞𝐬𝐬𝐢𝐨𝐧𝐢𝐬𝐭𝐢 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐬𝐚𝐥𝐮𝐭𝐞 𝐜𝐡𝐞 𝐡𝐚𝐧𝐧𝐨 𝐬𝐜𝐞𝐥𝐭𝐨 𝐪𝐮𝐞𝐬𝐭𝐨 𝐥𝐚𝐯𝐨𝐫𝐨 𝐩𝐞𝐫𝐜𝐡è 𝐜𝐫𝐞𝐝𝐨𝐧𝐨 𝐧𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐥𝐨𝐭𝐭𝐚 𝐚𝐥𝐥𝐚 𝐦𝐚𝐥𝐚𝐭𝐭𝐢𝐚 𝐜𝐨𝐧 𝐥’𝐨𝐛𝐢𝐞𝐭𝐭𝐢𝐯𝐨 𝐝𝐢 𝐠𝐚𝐫𝐚𝐧𝐭𝐢𝐫𝐞 𝐚 𝐭𝐮𝐭𝐭𝐢 𝐥𝐚 𝐬𝐚𝐥𝐮𝐭𝐞”.

“Nostra madre è morta così, attenzione al virus dell’insensibilità”: la testimonianza delle figlie di una paziente dell’Ospedale dei Castelli

commenta