Quantcast
Ciampino - Comunali 2022, M5S: "Campo largo di prospettiva e priva di malagestione" - Castelli Notizie
Politica

Ciampino – Comunali 2022, M5S: “Campo largo di prospettiva e priva di malagestione”

Il Gruppo Territoriale del M5S di Ciampino ha diramato una nota annunciando i propri obiettivi in vista dell’appuntamento elettorale di quest’anno.

“Informiamo i cittadini e gli organi di stampa che il Movimento cinque stelle di Ciampino ha concluso il ciclo di interlocuzioni che le forze politiche e sociali del territorio in occasione delle elezioni amministrative previste nella prossima primavera.

Come ampiamente previsto abbiamo riscontrato, in linea generale, franchezza e spirito costruttivo.

Con ognuna delle forze politiche e sociali incontrate, abbiamo avviato un dialogo paritario e razionale, al di là di preconcetti e luoghi comuni copiosamente diffusi nella città.

Questo ci conforta e ci permette di guardare con fiducia alla possibilità non solo di alleanze ma anche di convergenze più ampie che consentano di raccogliere il bisogno di cambiamento che tutta la città chiede a gran voce.

Al contempo, non possiamo tacere agli elettori e ai nostri simpatizzanti e attivisti che esistono retaggi culturali ingenerosi sul M5s, alimentati ad arte, che debbono essere superati rapidamente per poter costruire un clima di fiducia reciproca tra le forze politiche e realizzare una coalizione capace di governare compiutamente per i prossimi cinque anni.

Sia nel nazionale che qui a Ciampino il M5s ha preferito fare il meglio possibile per i cittadini, nella consapevolezza che con alcune scelte politiche avremmo potuto perdere in termini di consenso elettorale. Laddove c’era bisogno di unirsi talvolta si è preferita la polemica, il pretesto e la diaspora.

Noi rispondiamo anche in questo caso coi fatti.

Noi possiamo dirlo a voce alta: a differenza da TUTTI gli altri partiti, NESSUNO nel M5s si è mai arricchito illecitamente. Questa è stata una qualità portentosa, un unicuum nel quadro politico nazionale e per molti aspetti anche locale che ci ha permesso nella fase di spinta iniziale (dal 2009 al 2019) di conseguire successi e consensi senza pari.

Nelle nostre prime elezioni, nel 2014 siamo stati la prima forza politica di Ciampino con il 15,39%.

Nella nostra seconda campagna elettorale nella città castellana, nel 2019 siamo stati la terza forza politica del territorio con un aumento dei consensi passati al 16,05%.

Insomma, pur tra mille difficoltà -interne ed esterne- noi ci siamo e i cittadini credono in noi.

In politica, come nella vita spesso si seguono le mode. Tra queste, qui sul territorio di Ciampino, da qualche tempo, si fa spesso ricorso alla parola “campo largo”. Ma quanto deve essere largo questo campo affinché si giunga a governare seriamente la nostra cittadina?

La mozione del M5s, la nostra mozione unitaria, approvata a fine novembre, fissa dei confini a questo “campo largo”, non per limitarne il dibattito, quanto per costruire una proposta politica che sia in grado di garantire una governabilità per tutto l’arco della consiliatura.

Un sindaco del territorio, appartenente ad una forza politica che non abbia mai governato, che sia capace e consapevole (da cittadino) degli annosi problemi che affliggono la nostra città.

Un sindaco di qualità, da “cinquestelle”

Una giunta rinnovata, nelle idee e nei programmi, ma soprattutto, negli interpreti.

Ruoli apicali delle partecipate affidati a persone competenti e scevre da qualsiasi conflitto d’interessi.

In questo “campo largo” di prospettiva e priva di malagestio  vedrà il M5s sempre protagonisti e ben disposto al dialogo e al confronto”.

elezioni ciampino m5s

 

 

 

Più informazioni
commenta