Quantcast
Giulio Regeni avrebbe compiuto 34 anni: la battaglia per la verità non si arresta - Castelli Notizie
Anniversario

Giulio Regeni avrebbe compiuto 34 anni: la battaglia per la verità non si arresta

Generico gennaio 2022

In queste ore il giovane e coraggioso dottorando italiano all’Università di Cambridge, Giulio Regeni, nato in Italia il 15 gennaio 1988, avrebbe festeggiato il suo 34° compleanno.

A sei anni dalla sua scomparsa –  avvenuta il 3 febbraio 2016 – ancora non si riesce ad ottenere giustizia e verità sull’omicidio del ricercatore e per cui il Tribunale di Roma ha richiesto – cinque giorni fa – l’intervento del Governo italiano per lo sblocco del processo  ai quattro imputati egiziani colpevoli della sua morte.

Se Giulio non fosse stato rapito, torturato ed ucciso arbitrariamente dalle quattro autorità egiziane imputate, ad oggi sarebbe stato un valido ricercatore  e  con molta probabilità avrebbe proseguito la sua ricerca per il riconoscimento dei diritti umani e sociali, come quella sui sindacati dei lavoratori ambulanti a Il Cairo, interrotta prematuramente.

Nella giornata di ieri sono stati numerosi i messaggi postati sui social per ricordare – come riporta ANSA- i “2.183 giorni senza Giulio”. Sull’account Twitter “Verità Per Giulio” si legge: “Caro Giulio, il 15 gennaio era data lieta per chi ti amava, ora l’ennesimo momento in cui la tua assenza è più dolorosa: avresti compiuto 34 anni. Avevi radici e ali. Noi siamo sempre qui, da 6 anni, con la nostra promessa”, ha riportato l’agenzia.

Così dai social Emanuele Fiano (deputato del PD), uno tra i politici più attivi sulla verità della morte del concittadino friulano: “Oggi Giulio Regeni avrebbe compiuto 34 anni, e invece gli hanno tolto la vita i servizi egiziani e non ha mai avuto giustizia”.

L’appello dei genitori, Paola e Claudio, alla verità e alla responsabilità della politica e delle istituzioni non si arresta.

Lo striscione giallo di Amnesty Italia che da anni chiede “verità per Giulio Regeni” facendo il giro del mondo è, dunque, diventato da qualche tempo il simbolo di una lotta politica e geopolitica.

Più informazioni
commenta