Quantcast
Genzano - Anziana riversa sull'asfalto oltre 2 ore in attesa dell'Ambulanza, che non arriva. Il disappunto di Marco Caroli (Cittadinanza Attiva) - Castelli Notizie
Cronaca

Genzano – Anziana riversa sull’asfalto oltre 2 ore in attesa dell’Ambulanza, che non arriva. Il disappunto di Marco Caroli (Cittadinanza Attiva)

Una disavventura che ricorderà a lungo quella di cui è stata vittima stamane un’anziana di Genzano, che ha atteso per oltre 2 ore sull’asfalto, dove era riversa per una caduta che con tutta probabilità le ha provocato diverse fratture. La donna intorno alle 12.30 è caduta mentre si trovava a passeggiare presso il Mercato settimanale del martedì e a nulla sono valse le ripetute telefonate al 118, visto che nessuna ambulanza è accorsa a prestarle soccorso, e solo alle 14.45, ad oltre 2 ore dalla caduta, è riuscita ad arrivare presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale dei Castelli, dove è stata trasportata con la vettura del marito, nel frattempo accorso.
Testimone vigile dell’accaduto è stato Marco Caroli, Coordinatore dell’Assemblea territoriale per i Castelli Romani di Cittadinanza Attiva. L’uomo, che ha atteso a lungo che arrivasse l’ambulanza e si è prodigato affinché la donna potesse essere soccorsa, commenta con amarezza l’accaduto: “Tutto questo dimostra una volta di più quanto sia delicato il momento che stiamo vivendo, con un disagio sanitario non indifferente a livello strutturale, che incide sulle liste d’attesa e nell’ambito dell’emergenza. Non è possibile chiamare per ore il 118, sentendosi rispondere che tutte le ambulanze sono intasate, anche perché la donna, pur se cosciente, poteva anche avere avuto degli ematomi o ferite tali da causare un repentino peggioramento delle sue condizioni. Come Cittadinanza Attiva – prosegue Caroli – ci chiediamo allora che tipo di accordi siano stati fatti su scala territoriale. Quante ambulanze ci sono? Riescono a coprire i bacini di utenza? Perché ci sono tutte queste carenze?”.
Interrogativi, quelli del responsabile di Cittadinanza Attiva, che pesano come un macigno e confermano pienamente i disagi legati all’emergenza pandemica, visto che al “caos barelle, che costringono spesso le ambulanze a lunghe attese, si sommano le lungaggini causate dai tamponi. Tutto questo, a quanto pare, sta portando a ritardi che finiscono per creare disagi e rischi insostenibili per la popolazione.
Sul posto, per la cronaca, è intervenuta anche una volante del Commissariato di Polizia di Genzano, con gli agenti che invano hanno provato essi stessi a sollecitare i soccorsi.
Più informazioni
commenta