Quantcast
Omaggio ai Castelli Romani nella rivista “Bell’Italia”: da Velletri a Frascati un trionfo di panorami e storia - Castelli Notizie
Attualità

Omaggio ai Castelli Romani nella rivista “Bell’Italia”: da Velletri a Frascati un trionfo di panorami e storia

Sul numero di Marzo della rivista “Bell’Italia”, è descritto un entusiasmante itinerario ai Castelli Romani, tra bellezze artistiche, natura e sapori per una gita fuoriporta tra Medioevo e Barocco.
Inizia con i ricordi di GianMarco Tognazzi legati al padre, Ugo Tognazzi, l’interessante servizio di ben dieci pagine che la rivista mensile “Bell’Italia”, testata specializzata nelle bellezze artistiche, paesaggistiche e turistiche d’Italia, dedica ai Castelli Romani nel numero di marzo.

Ugo Tognazzi da sempre affascinato dalle bellezze del territorio delle campagne veliterne, che scoprì grazie all’amico Vittorio Gassman, diventò presto un grande estimatore anche della città di Velletri, ammaliato non solo dalla bellezza dei suoi luoghi ma, da fine buongustaio, pure dalla cucina del territorio. Qui, l’attore acquistò una casa, “La Tognazza”, oggi diventata casa-museo, e dei vigneti e, proprio in occasione del centenario della sua nascita, per tutto il 2022 anche la cittadina di Velletri riserverà al grande interprete del cinema italiano diversi appuntamenti tra le varie iniziative in programma che lo ricorderanno in tutta Italia.

Parte proprio dalla casa-museo “La Tognazza” e dai luoghi immortalati in celebri film dell’attore, Ornella D’Alessio per descrivere, da pagina 94 del numero di Marzo della rivista “Bell’Italia”, un accurato itinerario, con le foto di Andrea Pistolesi, per una gita fuoriporta tra la natura e i sapori dei Castelli Romani. Così, tra le pagine scorrono meravigliose fotografie: dal lago di Giulianello, oasi naturalistica tra i Colli Albani e i Monti Lepini, da “La Tognazza” e da uno scorcio dall’Anfiteatro Severiano e il Lago Albano ai Cisternoni di Albano Laziale; all’Abbazia di Grottaferrata; all’antico Mausoleo di Lucullo o torrione Micara a Frascati; al Palazzo Apostolico di Castel Gandolfo; a Villa Cavalletti e Villa Grazioli tra Grottaferrata e Frascati.

Descrizioni storiche minuziose e curiosità si susseguono tra le righe per un itinerario dal Medioevo al Barocco davvero interessante, che non dimentica di evidenziare la peculiarità del Parco Regionale dei Castelli Romani, segnalando la rete dei sentieri e le possibili escursioni in bicicletta che si possono fare all’interno dello stesso parco. Diverse anche le strutture ricettive del territorio castellano menzionate per un a gita fuoriporta veramente completa. Tra le foto anche alcuni artisti che si dedicano all’arte del mosaico. Non manca di apparire tra le pagine il noto chef castellano Benito Morelli, il quale creò insieme con Ugo Tognazzi molte ricette che egli ancora oggi ripropone ai suoi ospiti, abbinando il pesce ai sapori di terra.

Soddisfazione sui canali social da parte di SProjects che ha curato il lavoro con Ospitalità Castelli Romani e anche quella dei Comuni castellani interessati che nelle proprie pagine social hanno postato alcune foto tratte dal servizio, sottolineando le grandi potenzialità che i Castelli Romani hanno nel panorama turistico nazionale. “Sto pensando – così ha commentato in una nota su Facebook Alessandro Cocco, Consigliere con delega al Turismo nella precedente amministrazione del comune di Grottaferrata – che tutto il lavoro svolto insieme al Sindaco Andreotti, alle Associazioni, agli Uffici comunali, agli Enti Sovracomunali, alla Proloco, ai giornalisti di settore, in questi anni come delegato al Turismo della città di Grottaferrata ha prodotto tante iniziative bellissime. Il periodico “Bell’Italia”, una delle testate più importanti del campo turistico del panorama nazionale, in questo mese di Marzo dà spazio nelle sue pagine alla nostra città, alla nostra Abbazia, alle nostre Ville Tuscolane, ai Castelli Romani e tutto questo mi fa pensare che è valsa la pena spendersi in questi anni per dare lustro alla mia città. Un ringraziamento va a tutti quelli che credono nelle potenzialità del nostro territorio e senza i quali non avrei mai potuto operare per raggiungere gli obiettivi prefissati!”.

Potenzialità che potrebbero essere un volano per l’economia di tutto il territorio, se solo si riuscisse a rivalutare tutte le bellezze storiche, artistiche e paessaggistiche nel migliore dei modi anche da parte degli stessi cittadini, iniziando dal rispetto verso i boschi e tutta la natura circostante. Dopo gli sconvolgimenti degli ultimi due anni dovuti al Covid e, ora, anche a una nuova guerra che colpisce il mondo, è necessario ripartire proprio riconsiderando borghi e piccole cittadine e queste pagine di una testata nazionale che pongono l’accento sulla bellezza dei nostri Castelli Romani non possono che essere per tutti i Comuni un vero impulso a lavorare in sinergia con l’obiettivo collettivo di riportarli a splendere.

commenta