Quantcast
Velletri, Festa dell’Albero 2022: 8 nuove piante messe a dimora nell’area Ex Amore - Castelli Notizie
Attualità

Velletri, Festa dell’Albero 2022: 8 nuove piante messe a dimora nell’area Ex Amore

Otto nuovi alberi sono stati piantati a Velletri nell’area del parcheggio ex Amore, nei pressi di via Ilaria Alpi, in occasione dell’evento “Festa dell’Albero 2022”, promosso dal Comitato Alberi Volsci e a lungo rimandato a causa delle avverse condizioni meteorologiche. L’iniziativa ha visto la partecipazione dei componenti di varie realtà locali: il comitato RiForestiamo Velletri, le associazioni L’Asino e Le Nuvole, il Sentiero nel Bosco e Associazione Volscis, l’Onlus A.L.F.A.D. (Associazione Libera Fanciulli Adulti Disabili), gli scout del gruppo CNGEI Velletri 2 e Lions Club Velletri host Colli Albani.

Si tratta della terza edizione di un appuntamento annuale organizzato per la prima volta nel 2020. Finora i volontari hanno messo a dimora 34 nuovi alberi, dei quali otto sono stati piantati domenica scorsa. Si tratta di piante appartenenti a specie diverse (quercia, leccio, platano, lauroceraso e albero di Giuda) “ma tutte già presenti nel territorio urbano”, ha specificato un esponente di Alberi Volsci.

“La scelta di quell’area non è casuale, in quanto posizionando le piantine a ridosso di una strada molto trafficata pensiamo possano dare un contributo per abbassare il livello di inquinamento”, ha aggiunto l’attivista per l’ambiente. “Inoltre, con l’ausilio di arbusti floreali il sito interessato sarà più gradevole alla vista. Questo è anche il motivo per il quale abbiamo scelto di piantare dieci oleandri”. I volontari delle associazioni ambientaliste e di promozione sociale che hanno partecipato all’evento “Festa dell’Albero 2022” si sono fatti carico dei costi di acquisto dei materiali per la piantumazione nonché delle attività di innaffiamento che dovranno essere realizzate nel periodo estivo.

“La cosa bella di questa esperienza è il vedere diversi cittadini fermarsi e partecipare all’iniziativa con gioia, con la consapevolezza di fare qualcosa di attivo contro i cambiamenti climatici all’interno della propria città. In questi anni abbiamo avuto accanto tante associazioni locali che hanno creduto in questo progetto e ci accompagnano fin dall’inizio”, ha concluso l’ecologista.

Betty Mammucari 

Più informazioni
commenta