Politica

Frascati – Sts, Banca di Frascati e Cep: i manifesti di Emanuele Dessì e le domande al Partito Democratico

Generico marzo 2022

Il senatore tuscolano Emanuele Dessì è tornato ad interrogare la politica locale sulla nota vicenda che vede coinvolta una parte dell’ex management del Cep di Zagarolo.

Nessun comunicato o nota stampa: stavolta il senatore del Partito Comunista ha fatto affiggere sulle plance comunali della città di Frascati dei manifesti, in cui ha rivolto 4 domande alla sindaca Francesca Sbardella e al Partito Democratico locale.

manifesti dessì su cep sts - frascati

“Quattro domande per conoscere gli intendimenti del Sindaco e del PD di Frascati, dopo le recenti inchieste giudiziarie che vedono coinvolto il management del CEP, e che coinvolgono direttamente la comunità tuscolana. Gli avvisi di garanzia a carico di Paride Pizzi, Alessandro Di Giulio ed un noto commercialista frascatano hanno segnato una marcata linea di congiunzione tra il CEP e la STS di Frascati, accomunati dalla stessa gestione fallimentare ad opera della stessa classe dirigente, sulla quale ripetutamente ed inspiegabilmente sono ricadute le scelte del Partito Democratico locale negli ultimi anni.

Le indagini della magistratura parlano di sottrazione illecita di fondi, per oltre 1.773,00 euro, attraverso un giro di fatture false. Senza voler entrare nel merito delle indagini giudiziarie, che faranno il loro corso, è giunto il momento che il PD locale dia conto politico delle scelte operate in questi anni e dei gravissimi danni che hanno causato alla nostra città.

1. È vero che i soggetti al centro delle recenti inchieste, indagati per peculato, riciclaggio, false fatturazioni ed altre ipotesi di reato, hanno rivestito per anni ruoli, spesso apicali, nelle nostre
aziende a partecipazione pubblica?

2. È vero che le nomine di tali soggetti sono state frutto delle scelte operate dal PD locale, ripetute e continuate negli anni, a partire dalla Banca di Frascati, passando per la STS srl e la STS Azienda Speciale, fino ad arrivare al CEP srl, le cui vicende sono oggi oggetto delle indagini della magistratura?

3. Com’è possibile che la politica locale, nonostante gli strumenti messi a disposizione dalla legge, non si sia mai avveduta dell’operato di questa classe dirigente, che tanti danni ha causato alla comunità frascatana?

4. Avete mai pensato di proporre una riflessione interna al vostro partito, assumendovi le chiare responsabilità politiche, che si evincono dai fatti accaduti negli ultimi anni, e di rendere conto finalmente del vostro operato alla cittadinanza di Frascati?”

 

commenta