Quantcast
Pomezia - Piano Utilizzazione Arenili (PUA), il Consiglio comunale approva l'adeguamento - Castelli Notizie
Attualità

Pomezia – Piano Utilizzazione Arenili (PUA), il Consiglio comunale approva l’adeguamento

Arenile_Pomezia_Torvaianica

Il Consiglio comunale di Pomezia ha approvato la delibera di adeguamento del Piano di Utilizzazione degli Arenili (PUA), che introduce alcune modifiche al Piano già in vigore.

“Le modifiche appena approvate – spiega l’assessore Giovanni Mattias – sono frutto del confronto avviato in questi anni con gli operatori balneari e i pescatori del nostro litorale. La base su cui si fondano gli interventi che proponiamo è una precisa volontà politica di aumentare la percentuale di spiagge libere sul nostro litorale, che passeranno da un 56% a un 63% di costa fruibile liberamente dai nostri cittadini e dai turisti che popolano Torvaianica nei mesi estivi”.

“Le modifiche – continua Mattias – riguardano sostanzialmente 3 punti:
1. Una precisa volontà politica che mira ad aumentare le spiagge libere attrezzate, con strutture di edilizia leggera ed ecocompatibile, per raggiungere una percentuale del 63% di spiagge libere sul nostro litorale;
2. Dare la possibilità di fornire nuovi servizi alle concessioni che attualmente possono farlo in maniera limitata, in modo da garantire una fruizione migliore delle spiagge, anche per chi non vuole andare presso uno stabilimento balneare ‘classico’;
3. Rifunzionalizzazione delle zone non balneabili, in particolare con destinazione a villaggio dei pescatori dell’area ex Marechiaro con un’area interamente dedicata e progettata per le loro esigenze, incluso mercato del pesce”.

“L’adeguamento del PUA è un atto indispensabile nel percorso intrapreso in questi anni per il ripristino della legalità sulla nostra costa e di riorganizzazione del litorale a beneficio della cittadinanza e degli operatori di settore – aggiunge il sindaco Adriano Zuccalà -. Stiamo lavorando per rendere il litorale di Torvaianica accessibile a tutti, senza andare a modificare le concessioni attualmente in vigore, ma con una visione più ampia su quello che sarà il futuro della nostra costa: niente più cemento sulle spiagge, ma strutture leggere ed ecosostenibili che diventeranno dei piccoli stabilimenti balneari a tutti gli effetti. Inoltre, la costituzione del Villaggio dei Pescatori rivoluzionerà totalmente l’immagine del tratto centrale del litorale, dotando i pescatori di un’area attrezzata e funzionale al loro lavoro, con annesso mercato per la vendita del pescato quotidiano”.

 

commenta