Quantcast
Vigili del Fuoco, Riccardo Ciofi: "Occorre più personale. Nei Castelli Romani presenti importanti distaccamenti, ecco le esigenze..." - Castelli Notizie
Attualità

Vigili del Fuoco, Riccardo Ciofi: “Occorre più personale. Nei Castelli Romani presenti importanti distaccamenti, ecco le esigenze…” video

In un video, Riccardo Ciofi, Vigile del Fuoco presso il comando di Roma e Segretario Generale Fns Cisl Roma e Rieti, torna a denunciare le carenze che affliggono il corpo dei pompieri in servizio nella Capitale e sul territorio della provincia di Roma, Castelli Romani compresi.

In un video, Riccardo Ciofi, Vigile del Fuoco presso il comando di Roma e Segretario Generale Fns Cisl Roma e Rieti, torna a denunciare le carenze che affliggono il corpo dei pompieri in servizio nella Capitale e sul territorio della provincia di Roma, Castelli Romani compresi. Le principali criticità riguardano il personale sottorganico, automezzi obsoleti e insufficienti a garantire il dispositivo di soccorso in vista dell’imminente avvio della Campagna boschiva in previsione dell’arrivo dell’estate.

“Mancano all’appello 160 unità, tra questi 87 autisti. In queste condizioni – svela Ciofi – le difficoltà maggiori sono quelle di garantire un servizio pubblico per Roma e la sua provincia, che ha 32 sedi operative e 2 aeroporti internazionali. Solo grazie alla dedizione ed abnegazione del personale riusciamo ancora a garantire i soccorsi anche con turni di straordinario. Il territorio – continua Ciofi – è ampio e vasto e ricomprende grandi aree e la situazione in termini di organico è davvero preoccupante. La situazione degli automezzi, non ancora risolte, aggrava ancora di più la situazione e tra poco torneranno gli incendi boschivi”.

Riccardo Ciofi, nel suo intervento, non manca di guardare all’area dei Castelli Romani, ritenuta “importante per i Vigili del Fuoco e il soccorso pubblico. Nei Castelli Romani abbiamo diversi e importanti distaccamenti, a partire da Frascati, Marino e Velletri, e sarà importante costruire una rete di soccorso integrato che vada ad inserire una rete di interventi che vada a potenziare questa grande realtà del soccorso pubblico. Il sindacato – ha aggiunto e concluso – farà la sua parte e ha già iniziato ad interloquire con la politica per migliorare il soccorso pubblico, partendo dalle assunzioni, per fornire infine una potenzialità di automezzi che possano continuare a garantire gli interventi in tempi adeguati”.

 

Generico aprile 2022
Generico aprile 2022
commenta