Attualità

Frascati – Terza età e Covid, riflessioni e proposte dall’associazione Giovani per cambiare

L’Associazione culturale Giovani per Cambiare torna finalmente a fare eventi in presenza. Martedì 5 aprile, presso la Sala degli Specchi di Palazzo Marconi, l’associazione ha curato l’incontro “Covid-19, impatti sulla terza età”, patrocinato dal Comune di Frascati e dal Consiglio regionale del Lazio.

L’associazione, attiva sul territorio dei Castelli Romani dal 2017, si è presentata in una veste
diversa: un nuovo logo e l’istituzione del “Dipartimento Accademia della terza età” e del “Centro di ricerca per le Scienze Sociali Applicate Ulrich Beck”.

“Con questo evento inaugurale della nuova veste dell’associazione – ha detto la presidente Giulia Spagnoli – abbiamo voluto unire l’attività pratica e quella più teorica dei due Dipartimenti per indagare sulle questioni sociali, legali e politiche legate alla terza età e al sistema di welfare. Ringrazio l’amministrazione comunale e regionale per aver mostrato sensibilità rispetto al tema. Ci tengo a ringraziare tutti coloro che hanno partecipato e che sono intervenuti; tutti i ragazzi dell’Associazione, Saverio Salvagno, Clarissa Pizzuti, Chiara Spagnoli, Ilaria Lo Presti, Valentina Malestici, e i responsabili dei Dipartimenti, Silvia Bompiani e Davide La Spina. Sono in programma altri eventi che a breve comunicheremo”.

Sono intervenuti per i saluti istituzionali il Presidente del Consiglio comunale di Frascati, Corrado Spagnoli, l’assessore alle Politiche Sociali Matteo Filipponi e la consigliera comunale Rebeca Fioranelli.

Silvia Bompiani, responsabile del Dipartimento dell’Accademia della terza età ha presentato, insieme a Valeria Romani, il progetto artistico e culturale per gli anziani. Hanno partecipato: le “ragazze” di Villa Romani: Teresa, Anna, Giovanna e Pia; Monica Andreani e Maria Paola Gagliani dell’associazione culturale Iris discipline olistiche; l’avvocato Antonella Zordan che ha parlato della tutela legale per le fasce deboli; la dott.ssa Valentina Mestici, specializzata in neuroscienze, ha parlato degli effetti dell’Alzheimer sul cervello; il dott. Davide La Spina, ricercatore e responsabile del centro di ricerca ha parlato del ruolo dell’anziano nella società contemporanea e dell’importanza di una rete sociale attiva. La dott.ssa Giulia Spagnoli, Presidente dell’associazione Giovani per Cambiare, sociologa e ricercatrice, ha concluso l’evento con un intervento sulle criticità del welfare, l’attribuzione delle competenze, il rapporto pubblico/privato e sulle possibili soluzioni proposte dalle organizzazioni sociali per riformare il terzo settore in vista dei fondi del PNRR.

commenta