Politica

Grottaferrata, intervista al candidato Sindaco Di Bernardo: “Col lavoro di squadra si può vincere”

MirkoDiBernardo_08042022

Lo scorso 3 aprile Mirko Di Bernardo ha vinto le primarie per una manciata di voti ed è stato consacrato come candidato Sindaco per il centrosinistra di Grottaferrata. Dopo aver letto Andreotti, e in attesa di Fontana e Letta, proponiamo una intervista a Di Bernardo in cui parla di proposte e progetti per il bene della città criptense, che andrà al voto amministrativo nel mese di giugno.

Di Bernardo, Perché ha deciso di candidarsi?
La mia candidatura parte da lontano, sono ormai più di 4 anni che con #FareRete stiamo portando avanti un percorso condiviso di idee e di una visione nuova per Grottaferrata. Abbiamo un’occasione importante perché, per la prima volta dopo tanti anni, il Centrosinistra di Grottaferrata si trova unito. La parola d’ordine è discontinuità, dobbiamo portare la nostra Città su di una strada nuova, un tragitto partecipato che coinvolga i cittadini e le forze politiche perché solo insieme possiamo dare a Grottaferrata quello che merita. Non voglio fare proclami, voglio lavorare insieme a tutta la nostra coalizione, un sindaco deve essere parte di una squadra, deve sapersi affidare a professionalità specifiche, deve essere aperto alle idee nuove. Non si può calare dall’alto e decidere senza conoscere le istanze e le idee di un territorio. Ho scelto di candidarmi per Grottaferrata ma ho voluto candidarmi perché so che la squadra di persone che mi accompagnano è la migliore scelta per la nostra Città”.

Ci può dire tre cavalli di battaglia del suo programma elettorale?
Grottaferrata ha un problema cronico relativo all’urbanistica, vogliamo tutelare i diritti acquisiti, ma approvare, entro i primi due anni di amministrazione, un piano regolatore a consumo zero di suolo, una scelta necessaria e un’idea che condividiamo con tutte le forze politiche presenti in squadra; vogliamo poi recuperare i luoghi dell’abbandono, perché la Città non può permettersi di avere aree come l’ex Bazzica e l’ex Mattatoio (e sono solo due di quelle presenti), totalmente abbandonate a se stesse con una chiara perdita di eccellenze e spazi che potrebbero essere fruiti dai cittadini e dai servizi per gli stessi. Infine vogliamo dare una nuova mobilità a Grottaferrata, sia recuperando i collegamenti con l’università Tor Vergata e con i licei di comuni come Frascati, Ariccia e Albano, fondamentali per i nostri giovani, sia mettere le basi per quelle che saranno le navette che collegheranno la nuova stazione di Villa Senni con il centro città, altra opera di cruciale importanza per tutti i nostri cittadini”.

leggi anche
Giampiero Fontana 3
Politica
Grottaferrata, intervista al candidato sindaco Fontana: “Pronto al bis con un progetto civico” 
lorenzo Letta 5
Politica
Grottaferrata, intervista al candidato Letta: “Renderemo la città più bella”
Mirko Di bernardo grottaferrata
Politica
Grottaferrata, il candidato sindaco Di Bernardo incassa il sostegno di “Siamo Grottaferrata”
commenta