Quantcast
San Cesareo - Ali e radici, al via il progetto di inclusione sociale per ragazzi con disagio psichico - Castelli Notizie
Attualità

San Cesareo – Ali e radici, al via il progetto di inclusione sociale per ragazzi con disagio psichico

“ALI E RADICI”: ha preso ufficialmente il via il progetto nell’ambito del bando Comunità Solidali, una rete sul territorio per l’inclusione sociale”.
“Con le radici ben consolidate e ramificate sul territorio, ma con le menti e i cuori aperti verso il cielo”: con questo concetto è stato presentato questa mattina, presso l’Agriturismo La Sonnina di Genazzano, il progetto “Ali e Radici”, finanziato dalla Regione Lazio nell’ambito del Bando Comunità Solidali 2020. Un progetto per l’inclusione sociale, per il welfare di comunità, per lo sviluppo e il rafforzamento di reti territoriali, con l’obiettivo di accrescere l’autonomia di 15 ragazzi e ragazze con disagio psichico nella fascia d’età 16 – 30.
“Il Comune di San Cesareo – spiega la Consigliera delegata ai Servizi Sociali Viviana Pizziconi – ha inserito due ragazzi e una ragazza. Un progetto importante che prende in considerazione una fascia d’età, quella dai 16 ai 30 anni, generalmente poco attenzionata. Le attività che i ragazzi svolgeranno sono l’ortoterapia, i laboratori di cucina, la cura degli animali, ma anche ginnastica per la mente, musicoterapia, yoga della risata, il tutto in un ambiente altamente ricreativo: una fattoria sociale, con lo scopo di rendere autonomi – almeno in parte – questi ragazzi con disagio psichico. Mi congratulo calorosamente con l’Associazione L’Umana Dimora Onlus, il Melograno, Le Ginestre e la Cooperativa Agricola per questo splendido progetto e con gli uffici comunali preposti per il lavoro svolto”.
“I miei complimenti alle cooperative sociali e associazioni che hanno fatto rete per questo bellissimo progetto che mette insieme molte competenze, traducendole in opportunità significative che possono davvero cambiare la vita di questi ragazzi e delle loro famiglie”, ha dichiarato la Sindaca Alessandra Sabelli che per impegni istituzionali non ha potuto presenziare all’incontro.
Hanno introdotto il progetto Cecilia Gramiccia, Presidente dell’Associazione APS L’Umana Dimora Onlus Lazio, Giuseppina Turco, Presidente della Cooperativa Sociale Il Melograno e Angela Pochesci, Presidente della Cooperativa Sociale Le Ginestre. Intervenute inoltre la Dott.ssa Patrizia Pietri, referente del CSM Palestrina ASL RMG5, Simona Menna, coordinatore dei servizi dell’Ufficio Piano di Zona RM 5.5 e Barbara Pizzale, insegnante dell’ITIS “G. Boole” di Genazzano.
Sono intervenuti inoltre: Sandro Runieri, Presidente del Cal (Consiglio Autonomie Locali Lazio), che ha portato i saluti del Vice Presidente della Regione Lazio Daniele Leodori, il Sindaco del Comune di Genazzano Alessandro Cefaro ed il Sindaco di San Vito Romano Maurizio Pasquali.
I comuni partner del progetto sono: San Cesareo, Cave, Genazzano, Labico, Artena e Paletrina.
commenta