Quantcast
Atletica Frascati, sfilza di podi nella prima prova interprovinciale del campionato di società Cadetti e Cadette - Castelli Notizie
Sport

Atletica Frascati, sfilza di podi nella prima prova interprovinciale del campionato di società Cadetti e Cadette

Generico aprile 2022

Una sfilza di piazzamenti per l’Atletica Frascati che ha fatto “scorpacciata” di podi nello scorso fine settimana caratterizzato da due giornate di gare: sabato allo stadio “Natali” di Colleferro e domenica al “Martufi” di Lanuvio per la prima prova interprovinciale del campionato di società Cadetti e Cadette, dove a confrontarsi scendevano in pista gli Under 16 della provincia di Roma Sud, Latina, Frosinone. Le prime due giornate di qualificazione si svolgevano in contemporanea anche a Roma e Rieti.

La prossima prova sarà regionale con tutto il Lazio presente a Roma il 30 aprile e 1 maggio, poi (per chi si qualificherà) ci saranno le finali il 28 e 29 maggio. Nello scorso week-end sono scesi in pista per alcune gare di allenamento anche Esordienti, Ragazzi e Assoluti. Ecco tutti i podi dei ragazzi dell’Atletica Frascati: negli Esordienti M8 vince Damiano Gregori sui 50, terzo Samuele Bernardo che centra il successo nei 400. Tra gli Esordienti M10 secondo posto per Giordano Baccani sui 50 metri, terzo Edoardo Campagnolo nei 400. Tra i Ragazzi Santiago De Angelis si piazza terzo sui 60 e quinto nel salto in alto ed è terzo nella combinata di biathlon 60+alto. Tra le Ragazze bravissima Viktoria Polonska che vince con ampio margine nei 600 e nel salto in alto è quarta per una combinata finale 600+alto che la vede in testa alla classifica con 1573 punti.

Tra i Cadetti, Andrea Schiano conquista il secondo posto sugli 80 metri e poi (all’esordio nella specialità) vince sui 300. Trionfo sui 300 anche per Flaminia Caruso, seconda nel lungo. Nei 1000 terzo posto per Giacomo Barbuto e vittoria per Giorgia Sala che domina la sua gara. Nei 1200 (anche lui all’esordio nella specialità) vittoria e al momento la miglior prestazione laziale sulla distanza per Claudio Fanelli che ha chiuso in 3.39.70. Nella stessa gara dei 1200 siepi al femminile ancora una vittoria frascatana per una bravissima Emma Valeri che chiude al suo esordio stagionale in 4.19.18 con nuovo personale sulla distanza. Trionfo frascatano anche sui 5000 di marcia con Alessio Canzanella (della scuola di Zagarolo di Paolo Caruso), mentre Electra Alimanni è terza nei 3000 metri di marcia.

Domenica a Lanuvio secondo posto per Giacomo Barbuto sui 150, mentre vince nel getto del peso (col nuovo personale) Sofia Corini che ottiene il secondo posto nel lancio del giavellotto. Successi importanti anche per Leonardo Di Mugno nel giavellotto e per Andrea Schiano nel salto in lungo, ma anche per Andrea Scalella e per Giorgia Sala nei 600. Nella prova al femminile ottima seconda Lara Iannilli (col nuovo personale). Altra doppietta sul podio dei 2000 metri con due esordienti sulla distanza, vale a dire Claudio Fanelli (che vince col miglior crono tra tutte le prove interprovinciali con 6.03.70) e Alessandro Saddi (terzo). Nei 2000 la vittoria va a una bravissima Emma Valeri, all’esordio stagionale sulla distanza, che bissa la vittoria dopo i 1200 siepi del giorno precedente. Splendida vittoria, infine, per la staffetta 4×100 maschile composta da Alif Mahmud, Giacomo Barbuto, Andrea Scalella e Andrea Schiano. Tra gli Assoluti da sottolinea nei 500 il successo dello junior Riccardo Stalpicetti e nei 3000 il terzo posto dell’altro junior Mirko Picarelli.

“Abbiamo avuto degli atleti appena rientrati dal Covid e qualche infortunio da recuperare in tempi record – commenta il tecnico Giorgia Di Paola – Possiamo migliorare molto nella seconda prova regionale e siamo fiduciosi di entrare in finale con entrambe le squadre e giocarcela anche bene. Nel campionato di società competiamo contro giganti a livello di numeri di vivaio, nel Lazio, come Rieti e Fiamme Gialle Simoni, pertanto per arrivare a coprire il minimo di dodici gare diverse su differenti specialità occorre una partecipazione e disponibilità di ognuno, spesso anche su specialità che non sono quelle preferite”.

Più informazioni
commenta