Quantcast
Marino, “Territorio Sicuro”: la coalizione di Colizza sollecita Cecchi sulla videosorveglianza - Castelli Notizie
Politica

Marino, “Territorio Sicuro”: la coalizione di Colizza sollecita Cecchi sulla videosorveglianza

marino-telecamere-1

“Ai tempi del suo insediamento, la precedente giunta Colizza, tra i tanti interventi di cui necessitava il territorio, si era ritrovata un sistema di telecamere per la videosorveglianza inadeguato, con strumenti obsoleti, inadatti e non funzionanti”. Ad affermarlo sono i Consiglieri di opposizione di Marino Cerro, Blasetti, Carmesini e Colizza. “Grazie al meticoloso lavoro dell’ex assessore Audino, il Comune di Marino ha avviato un lavoro di sostituzione delle telecamere e di adeguamento hardware e software necessari per avere un reale sistema di videosorveglianza e per riattivare i vecchi pannelli a messaggio variabile”. Tale lavoro ha portato alla elaborazione di un progetto “Territorio sicuro”premiato dalla Regione Lazio con un finanziamento di 40.000€, per la sostituzione di 21 telecamere nel centro storico, l’installazione di 12 nuove telecamere nei plessi scolastici, 6 telecamere nei parchi pubblici Villa Desideri, Parco della Pace, Parco Spigarelli e Parco Chinea, 2 telecamere all’Info Point dell’Appia Antica, 2 telecamere per il controllo dello spazio adiacente il Centro Anziani di Cava dei Selci, 1 telecamera a controllo del piazzale della stazione ferroviaria di Santa Maria delle Mole e 3 “kit stand-alone” per la videosorveglianza h24 dell’area prospiciente il Palaghiaccio, dell’area archeologica dell’Appia Antica (all’incrocio con Via Palaverta) e dell’area del “Bosco Ferentano”.

Nel progetto erano previsti anche il potenziamento hardware e software (per l’aumento della capacità di memorizzazione delle immagini e per un’agevole gestione dei flussi video da parte degli operatori autorizzati) e l’installazione di ulteriori telecamere nei luoghi ad elevato transito veicolare e pedonale per un totale, a regime, di 63 dispositivi attivi. Con un’interrogazione al Sindaco ed all’Assessore di competenza, i Consiglieri Cerro, Blasetti, Carmesini e Colizza chiedono ora a che “punto sono i lavori avviati dalla precedente giunta ed i tempi di completamento del progetto passato in carico alla nuova amministrazione: si chiede se sono state sostituite tutte le telecamere nel centro storico, se sono state installate tutte le nuove telecamere nei plessi scolastici e nelle aree sensibili descritte, se tutte le 63 telecamere registrano regolarmente memorizzando le immagini presso il CED e se sono state attivate le procedure previste dal progetto stesso per sottoscrivere appositi protocolli d’intesa con le Forze dell’Ordine. Ricevute le debite risposte, informeremo la cittadinanza”, concludono i Consiglieri di opposizione di Marino Cerro, Blasetti, Carmesini e Colizza

commenta