Quantcast
Marino, un “Albero per il Futuro” all'Istituto Alberghiero: giovedì 21 aprile una pianta per Falcone - Castelli Notizie
Eventi

Marino, un “Albero per il Futuro” all’Istituto Alberghiero: giovedì 21 aprile una pianta per Falcone

Alberghiero marino

Verso un bosco diffuso, della legalità, con il Ministero della Transizione Ecologica e i Carabinieri della Biodiversità. C’è grande attesa a Marino e nei Castelli Romani per la manifestazione, denominata “Un Albero per il Futuro”, che si svolgerà il 21 aprile a partire dalle 9:30 presso il Centro Metropolitano di Formazione professionale Alberghiero di Marino, situato in via Ferentum S.n.c., all’incrocio con via dei Laghi. Il progetto è fortemente voluto dal Ministero per la Transizione Ecologica in accordo con l’Associazione “Falcone e Borsellino” e prevede, più in generale, la messa a dimora di circa 500mila piantine in tutte le scuole italiane nel triennio 2020-2022.  Si tratta di piante speciali, talee provenienti dalla duplicazione dell’Albero di Falcone, il Ficus macrophillacolumnarismagoleides che cresce proprio nei pressi della casa del giudice assassinato nel 1992. All’evento saranno presenti istituzioni locali e sovracomunali: il Sindaco di Marino, Stefano Cecchi, l’Assessore comunale alla Cultura, Pubblica Istruzione e politiche giovanili di Marino, Paola Muccini, e il Consigliere delegato all’edilizia scolastica, impianti sportivi e politiche della formazione della Città Metropolitana di Roma Capitale, Daniele Parrucci.

“Si tratta di una iniziativa molto bella, interessante e dall’alto valore simbolico perché pianteremo nello spazio verde del centro l’albero dedicato a Giovanni Falcone. Saranno presenti anche due marescialli Carabinieri della biodiversità che illustreranno il contenuto e la valenza del progetto”, ha detto il Responsabile del CMFP Alberghiero Marino, Giampaolo Grimaldi. Ricordiamo che il Centro di Marino è situato nel parco dei Castelli Romani, costituendo un punto di riferimento per coloro che risiedono nei Comuni dell’area dei Castelli romani o nella zona Sud della Capitale. La sua struttura si trova immersa nel verde con grandi spazi e laboratori attrezzati a disposizione degli allievi ed allieve che lo frequentano. La vocazione del Centro è sempre stata orientata al settore turistico – alberghiero. Insomma, un contesto ambientale e logistico ideale, che si cala perfettamente nei principi e nei valori della manifestazione che verrà presentata il prossimo giovedì 21 aprile.

commenta