Quantcast
Monte Compatri - Convenzione con il Comune di Colonna: 5 milioni per la rigenerazione urbana - Castelli Notizie
Politica

Monte Compatri – Convenzione con il Comune di Colonna: 5 milioni per la rigenerazione urbana

consiglio monte compatri

Dopo le polemiche sollevate nel corso dello scorso Consiglio Comunale,  oggi a Tinello Borghese la maggioranza ha approvato la nuova proposta di convenzione con il Comune di Colonna per interventi di rigenerazione urbana.

“Un accordo – scrive il Comune – che consentirà di presentare in forma associata progetti e richieste di contributi fino a 5 milioni di euro. Il progetto di cui il comune di Monte Compatri è capofila, prevede una strada dei vini e degli olii che collega frantoi, cantine e altre attività di interesse dislocate sia lungo la direttrice per Laghetto che per il centro urbano”.

“Dispiace che la minoranza non abbia votato a favore di una convenzione che potrebbe portare risorse importanti al nostro territorio – spiega il sindaco Francesco Ferri – Come abbiamo sempre dichiarato, l’Amministrazione comunale ha intenzione di puntare sulla valorizzazione del centro storico e i finanziamenti sulla rigenerazione urbana sono una grande opportunità per il nostro paese che faremo il possibile per cogliere. Gli interventi previsti dal Comune consentono il miglioramento dei servizi e delle infrastrutture finalizzati a dare la possibilità ai turisti di visitare, con mezzi pubblici a basso impatto ambientale, i luoghi di interesse culturale ed ambientale del territorio. Per questa ragione verranno proposti interventi di ampliamento dei parcheggi e di adeguamento delle reti di collegamento ai siti di interesse. In termini oggettivi parliamo di infrastrutture straordinariamente importanti per evitare quel grave principio di desertificazione e spopolamento dei centri storici prima che diventi irreversibile”.

Il Consiglio comunale ha approvato anche il Piano Economico-Finanziario (PEF) Servizio di Gestione
Rifiuti 2022-2025, ossia la serie di interventi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani e di
conseguenza le tariffe Tari per l’anno 2022. Buone notizie per i cittadini di Monte Compatri che potranno beneficiare di una riduzione rispetto all’ultimo anno.

“Il Piano approvato prevede un costo complessivo del servizio di gestione dei rifiuti pari a 2.459.000 euro – spiega l’assessore all’Ambiente, Nicoletta Felici – Investimenti e cura ordinaria vanno a braccetto per migliorare in maniera efficace il servizio e su questo l’impegno e l’attenzione dell’Amministrazione comunale rimangono alti per continuare a migliorare le ricadute ambientali e
il decoro del nostro paese”.

“Con finanze comunali – spiega l’assessore al Bilancio, Cristian Buglia – abbiamo introdotto importanti agevolazioni in favore delle seguenti categorie: negozi di vicinato e laboratori artigianali fino a 150 metri quadrati, giovani under 35 e over 75 con Isee fino a 15 mila euro. Prova che è volontà dell’Amministrazione comunale mettere in essere iniziative volte a preservare i negozi di vicinato, valore identitario importante per il paese, i giovani e gli anziani”.

commenta