Quantcast
Velletri, il Liceo Landi nello Spazio col gruppo di robotica, nella competizione Europea “Mission Space Lab” - Castelli Notizie
Scuola

Velletri, il Liceo Landi nello Spazio col gruppo di robotica, nella competizione Europea “Mission Space Lab”

Il gruppo di Robotica del Liceo Landi mette a segno un altro importante risultato, superando la fase più difficile delle selezioni della competizione Europea “Mission Space Lab” e portando questa volta l’Istituto ad eccellere in una gara di dimensione internazionale.

Il gruppo di Robotica del Liceo Landi mette a segno un altro importante risultato, superando la fase più difficile delle selezioni della competizione Europea “Mission Space Lab” e portando questa volta l’Istituto ad eccellere in una gara di dimensione internazionale.

Lunedì 11 Aprile il gruppo ha infatti ricevuto la notizia di aver superato la seconda fase di selezione per questa ambiziosa competizione, organizzata sotto l’egida dell’Agenzia Spaziale Europea, in cui scuole di tutta Europa si sfidano per ideare e condurre un esperimento a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.

Il tema della competizione di quest’anno è “Life on Earth” e i nostri studenti hanno proposto un progetto in cui studieranno dallo spazio lo stato di salute di diversi ecosistemi terrestri, con l’obiettivo di individuare eventuali correlazioni con il rischio di estinzione di alcune specie animali. La squadra è composta da due ragazze e quattro ragazzi, frequentanti classi dalla seconda alla quinta: Clotilde Colaiacomo (2A), Elena Ruggiero (4E), Gabriele Ludovisi (4G), Harsimran Singh (4C), Francesco Chirico (5D) e Federico Di Palma (5D), coordinati nel progetto dalla prof.ssa Sabina Sabatini.

Il progetto è fortemente interdisciplinare e permette ai ragazzi di contribuire con le loro specifiche competenze al successo del lavoro di squadra. Le competenze, altamente professionalizzanti, che i ragazzi hanno messo in gioco in questa gara spaziano in ambiti molto diversificati: progettualità, avendo dovuto ideare un esperimento inedito; attitudine alla ricerca, confrontandosi con i dati e i risultati scientifici di frontiera sui temi proposti; conoscenza della lingua inglese, essendo il progetto scritto in lingua; conoscenza approfondita di un linguaggio informatico in cui hanno scritto il codice automatico che guiderà l’esperimento; conoscenza dell’elettronica alla base dello strumento e della fisica della Stazione Spaziale e delle osservazioni dallo spazio; capacità di analizzare big data; team working.

Il gruppo, che nel 2021 ha già vinto altre gare Nazionali di Robotica applicata all’Esplorazione Spaziale, ha ottenuto per il proprio progetto “Flight Status”: ciò significa che l’esperimento proposto dal team Landi verrà eseguito nello spazio, a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. Gli studenti riceveranno i dati delle osservazioni effettuate dallo spazio e dovranno produrre un articolo scientifico sull’analisi dei dati stessi e sull’interpretazione dei risultati ottenuti.

commenta