Quantcast
Frascati - Incuria e degrado al cimitero comunale, l'opposizione chiede di convocare la Commissione - Castelli Notizie
Politica

Frascati – Incuria e degrado al cimitero comunale, l’opposizione chiede di convocare la Commissione

cimitero frascati

Incuria, erbacce, scale pericolanti, sporcizia, scarsa manutenzione e abbandono diffuso. Ancora una volta il cimitero comunale di Frascati finisce al centro di polemiche dopo le numerose segnalazioni che ogni giorno arrivano da cittadini e visitatori allibiti dalle condizioni in un cui versa il luogo di sepoltura. È proprio in questo senso che nel corso dell’odierno consiglio comunale tutti i consiglieri d’opposizione, all’unanimità, hanno protocollato la richiesta di convocazione della Commissione Lavori Pubblici, Manutenzioni e Servizi cimiteriali, dopo aver appreso la volontà della STS di creare una maggiore sinergia tra la squadra delle manutenzioni (che fa capo all’ufficio tecnico del Comune) e quella cimiteriale. Una soluzione proposta anche a fronte del fatto che non è più necessario il patentino di necroforo per operare all’interno dei cimiteri, cosa che consentirebbe di gestire e spostare risorse in modo più semplice, così da rafforzare i servizi cimiteriali.

“In Commissione Bilancio – scrive la minoranza – quando la consigliera Anna Delle Chiaie ha sollevato la questione delle condizioni in cui versa il nostro cimitero comunale, siamo venuti a conoscenza dal Commissario Straordinario della STS, Roberto Mastrofini, della volontà di creare una maggiore sinergia tra il settore delle manutenzioni (quindi Ufficio tecnico) e settore cimiteriale. Una strada già percorsa in passato e che sappiamo non aver dato nessun risultato. Per noi questa è una toppa e non una soluzione definitiva a questo tipo di problema, anche perché i costi del cimitero continuano ad aumentare, ma i servizi sono ancora troppo carenti. Entro 10 giorni chiediamo dunque che venga convocata questa Commissione, per capire quindi quali potrebbero essere delle strategie concrete da attuare e soprattutto a lungo termine”.

commenta