Quantcast
Monte Porzio - L'amministrazione si auto tassa per il canestro di Parco Gramsci: "Sensibilizzare ai beni comuni" - Castelli Notizie
Attualità

Monte Porzio – L’amministrazione si auto tassa per il canestro di Parco Gramsci: “Sensibilizzare ai beni comuni”

canestro parco gramsci

Un gesto semplice che parla di attenzione e cura per la propria città. Il Parco Gramsci di Monte Porzio avrà presto un nuovo canestro dopo che il vecchio, caduto a terra in un momento di gioco, era stato portato via da ignoti (probabilmente lanciato) e ritrovato nei giorni seguenti in un giardino vicino. Forse una bravata, sicuramente un gesto da disapprovare senza se e senza ma che ricorda quanto ancora ci sia bisogno di educare i più giovani e non solo, al rispetto dei beni comuni. È proprio questo l’intento con cui l’amministrazione comunale, con in testa l’assessore allo Sport Stefano Speziale, si è nuovamente auto tassata per ripristinare il canestro e riposizionarlo vicino alla pista da corsa che in passato fu intitolata ad Eunice Kennedy Shriver, ideatrice di Special Olympics. Uno spazio libero particolarmente apprezzato da tanti adolescenti che dopo scuola e nei pomeriggi liberi si ritrovano per giocare e stare insieme.

Un luogo di socializzazione importante per la città che anche attraverso lo sport cerca di costruire un senso più ampio di comunità: “È importante – ha detto Speziale – che tutti comprendano l’importanza di avere rispetto dei beni e degli spazi comuni. È la seconda volta che sistemiamo questo canestro perché credo possa rappresentare un’importante quanto semplice forma di socializzazione e di possibilità di fare movimento per i nostri ragazzi ma è importante che tutti ne abbiano cura e siano consapevoli che un oggetto della comunità è un bene che appartiene a tutti e di cui tutti hanno il diritto di usufruire. Appena possibile implementeremo il sistema di video sorveglianza già presente sul territorio, utile innanzi tutto per una questione di sicurezza”. Non è la prima volta infatti che il canestro di Parco Gramsci viene rotto e risistemato dall’amministrazione comunale. “Oggi – ha aggiunto Speziale – insieme ai consiglieri Fabrizio Fiorelli, Giordano Riccardi e all’amico Angelo Pompili abbiamo rimosso il tabellone danneggiato per sistemarlo così poi verrà riposizionato insieme al canestro. Speriamo di non dover intervenire ancora ma soprattutto mi auguro che i ragazzi possano sviluppare la sensibilità verso i beni comuni”.

 

commenta