Quantcast
Velletri - “Fai Ri-Partire la vita”, un successo per la Croce Rossa in Piazza Cairoli - Castelli Notizie
Attualità

Velletri – “Fai Ri-Partire la vita”, un successo per la Croce Rossa in Piazza Cairoli

In molti si sono avvicinati a osservare, ascoltare e fare domande ai volontari che praticavano le manovre di primo soccorso ai manichini durante l’iniziativa di sensibilizzazione e formazione della Croce Rossa di Velletri “Fai Ri-partire la vita” che si è tenuta in Piazza Cairoli domenica 8 maggio, in occasione della Giornata Mondiale della Croce Rossa e Luna Rossa. All’evento hanno partecipato il Presidente della Croce Rossa di Velletri, Rocco Barbato, e oltre una ventina di volontari.

Nel corso della mattinata, il gruppo del comitato veliterno della Croce Rossa ha effettuato con varie ripetizioni la simulazione dell’intervento mediante le manovre salvavita previste dalla procedura BLS (Basic Life Support), il Mass-training (Manovre di rianimazione) e la dimostrazione delle manovre di disostruzione delle Vie Aeree.

A seconda dell’età del soggetto da soccorrere la procedura cambia, perché il corpo di un bambino è molto più delicato di quello di un adulto, e quello di un lattante è il più fragile in assoluto. Per questo motivo bisogna fare molta attenzione alla pressione utilizzata quando si pratica la compressione del torace. Mediante le dimostrazioni con manichini di diversa grandezza, sono state illustrate nel dettaglio tutte le differenze.

Inoltre, durante “Fai Ri-Partire la vita” i volontari e le volontarie si sono messi a disposizione per misurare gratuitamente la pressione, la glicemia, la saturazione e la frequenza cardiaca dei cittadini. Infine, per intrattenere i più piccoli è stato allestito un trucca bimbi.

Bastano poche semplici manovre per salvare la vita di una persona, ma la maggior parte delle persone non le conosce o non sa eseguirle nel modo corretto, per questo motivo uno degli obiettivi della Croce Rossa è quello formare le persone comuni in modo che sappiano come intervenire tempestivamente in situazioni di emergenza. Ne abbiamo parlato con la monitore di primo soccorso della Croce Rossa di Velletri Fabiola. Il monitore è un membro della Croce Rossa specializzato in una determinata disciplina, come ad esempio il primo soccorso.

“Tra la chiamata al 112 e l’arrivo dell’ambulanza in media passano vari minuti”, ci spiega Fabiola. Un lasso di tempo cruciale che può segnare la differenza tra la vita e la morte di una persona in arresto cardiorespiratorio. “Bisogna intervenire subito per evitare il danno anossico da mancanza di ossigeno, – aggiunge, – per questo il ruolo dell’astante è fondamentale. L’iniziativa di oggi, come molte che noi volontari della Croce Rossa facciamo in tutta Italia e nel mondo, è finalizzata a formare i cittadini che non svolgono professioni sanitarie insegnando loro le manovre di primo soccorso”.

Tra tutte le persone che si sono avvicinate al banchetto della Croce Rossa nel corso dell’iniziativa “Fai Ri-Partire la vita”, Fabiola è rimasta colpita in particolare dalla storia di un uomo che ha raccontato “di essersi trovato nei panni del manichino” una settimana prima. “Era privo di coscienza e non respirava più, ma per fortuna è stato salvato da una persona che sapeva come agire per mantenerlo in vita in attesa dell’ambulanza”, ha detto Fabiola ai nostri microfoni. L’uomo ha ringraziato di cuore i volontari per essere venuti in piazza a insegnare ai veliterni “cosa significa rianimare e intervenire con il primo soccorso”.

Non ha fatto mancare la sua presenza l’assessore Edoardo Menicocci: “Rendiamo merito a tutte le volontarie e ai volontari che, quotidianamente, mostrano al mondo uno straordinario esempio di umanità”, ha dichiarato il giovane amministratore veliterno.
Più informazioni
commenta