Cronaca

E’ morto a 67 anni il chitarrista Richard Benson, alloggiava in una residenza per anziani a Nemi

richard benson

E’ morto, all’età di 67 anni, Richard Benson, chitarrista, cantante e personaggio televisivo italiano di origine britannica, di casa ai Castelli Romani.

I funerali di Richard si terranno alla basilica di Santa Croce in Gerusalemme a  Roma giovedì 12 maggio alle ore 11.

Lo ha riferito la sua pagina Facebook: “Carissimi amici ed amiche, dobbiamo purtroppo darvi la notizia più brutta possibile. Richard ha lottato come un leone anche questa volta contro la morte e purtroppo non ce l’ha fatta. Ci ha lasciato. L’ultima volta però ci ha detto: “Se muoio, muoio felice””.

Lo avevamo a novembre 2019 a Nemi, in un ristoranti locale dove era solito gustare la carbonara.  L’irriverente chitarrista alloggiava proprio a Nemi, in una residenza per anziani dell’ameno borgo castellano.

Chi era Richard Benson

Nato a Woking il 10 marzo 1955 e poi trasferitosi in Italia in gioventù, Richard Benson militò negli anni ’70 come chitarrista in alcune formazioni di rock progressivo e, in contemporanea, esordì come conduttore radiofonico nella trasmissione ‘Per voi giovani’ ideata da Renzo Arbore con lo spazio “Novita’ 33 Giri”. Benson avrebbe proseguito l’attivita’ di recensore anche sulla carta stampata su testate come Ciao 2001 e Nuovo Sound.

Negli anni ’80 all’attivita’ di musicista hard rock si affiancò quella di conduttore televisivo. I suoi consigli discografici lo resero piuttosto celebre negli ambienti underground romani, una fama che lo portò ad apparire nel ruolo di se stesso nel film di Carlo Verdone “Maledetto il giorno che t’ho incontrato”, nel 1992.

Le sue esibizioni musicali, negli anni ’90, iniziarono a caratterizzarsi sempre piu’ per le performance oltraggiose e per i look eccentrici. L’ultima fase della carriera di Benson, quella che lo ha reso celebre a livello nazionale, inizia pero’ dopo il 2000, l’anno successivo alla pubblicazione del primo disco solista ‘Madre Tortura’, quando si fratturo’ una gamba in seguito a una caduta dal Ponte Sisto.

commenta