Quantcast
Marino, mozione su "allestimento stalli rosa" da Silvani, Venanzoni e Raparelli - Castelli Notizie
Politica

Marino, mozione su “allestimento stalli rosa” da Silvani, Venanzoni e Raparelli

StalliRosa_Generico

La capogruppo del Partito Democratico di Marino Franca Silvani, insieme ai capigruppo de La Scelta Concreta e de Il Centro Gianfranco Venanzoni e Roberto Raparelli, ha protocollato ieri, martedì 10 maggio, una mozione che, sottolinea, “va incontro alle persone” e “si addice a un paese civile”, con oggetto “allestimento stalli rosa“.

“Le donne in stato di gravidanza e i genitori alle prese con carrozzine e passeggini – premettono i 3 consiglieri di opposizione – vanno incontro a disagi negli spostamenti cittadini, soprattutto per la difficoltà di trovare parcheggio. Gli ‘stalli rosa’ (in prossimità di scuole, asili nido, negozi per l’infanzia, uffici postali e ogni altro sito di pubblica utilità), secondo un principio più generale di miglioramento della qualità della vita, possono costituire un grande contributo sociale per le donne in stato di gravidanza e per i genitori con prole neonatale (fino a 2 anni) al seguito, favorendo un vissuto della maternità/genitorialità più agevole rispetto alle esigenze del quotidiano”.

“Gli ‘stalli rosa’ – aggiungono – di recente hanno ricevuto un riconoscimento ufficiale da parte del legislatore, grazie al decreto legge n° 121/2021 pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 10 settembre 2021, contenente modifiche e nuove disposizioni nel Codice della Strada. L’articolo 7 del Codice della Strada, che norma la possibilità dei comuni di intervenire, con apposita ordinanza del sindaco, sulla regolamentazione della circolazione nei centri abitati, è stato arricchito e reso più specifico nella sua formulazione, grazie al contenuto della lettera d) che recita ‘di riservare limitati spazi alla sosta, a carattere permanente o temporaneo, ovvero anche solo per determinati periodi, giorni e orari’, con il punto 3) che specifica ‘dei veicoli al servizio delle donne in stato di gravidanza o di genitori con un bambino di età non superiore ai 2 anni, munite di contrassegno speciale, denominato ‘Permesso rosa’”.

Inoltre, “gli ‘stalli rosa’ sono quindi ufficialmente riconosciuti grazie all’introduzione di un articolo nuovo e dedicato, ossia l’articolo 188-bis, intitolato ‘Sosta dei veicoli al servizio delle donne in stato di gravidanza o di genitori con un bambino di età non superiore ai 2 anni’, che così dispone:
– Per la sosta dei veicoli al servizio delle donne in stato di gravidanza o di genitori con un bambino di età non superiore ai 2 anni gli enti proprietari della strada possono allestire spazi per la sosta, mediante la segnaletica necessaria, per consentire e agevolare la mobilità di tali soggetti secondo le modalità stabilite nel regolamento;
– Per usufruire delle strutture di cui al comma 1, le donne in stato di gravidanza o i genitori con un bambino di età non superiore ai 2 anni sono autorizzati dal comune di residenza, nei casi e con le modalità, relativi al rilascio del ‘Permesso rosa’, stabiliti dal regolamento;
– Chiunque usufruisca delle strutture di cui al comma 1, senza avere l’autorizzazione prescritta dal comma 2, o ne faccia uso improprio, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da € 87 a € 344;
– Chiunque, pur avendone diritto, usa delle strutture di cui al comma 1 non osservando le condizioni e i limiti indicati nell’autorizzazione prescritta dal comma 2, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da € 42 a € 173”.

Ritenuto, quindi, opportuno “individuare e realizzare, anche nella nostra città, idonei spazi da dedicare a tali parcheggi”, i consiglieri impegnano il sindaco Stefano Cecchi e la Giunta comunale di Marino a:
“- Provvedere all’allestimento di aree di sosta denominate ‘stalli rosa’ in zone già destinate a parcheggio, da realizzarsi con idonea segnaletica orizzontale e verticale;
– Istituire e predisporre il ‘Permesso rosa’ quale unico titolo comprovante l’autorizzazione a poter usufruire degli ‘stalli rosa’;
– Consentire, nell’ambito dei residenti nel comune di Marino, a tutte le donne in stato di gravidanza e ai genitori con prole neonatale (fino ai 2 anni) al seguito, la possibilità di ottenere, con il ‘Permesso rosa’, anche l’esenzione dal pagamento del parcheggio negli stalli all’interno della città di Marino;
– Predisporre l’apposito Regolamento Comunale per disciplinare le procedure di richiesta e rilascio e le modalità di utilizzo del ‘Permesso rosa’”.

commenta