Quantcast
Genzano, il 13 maggio (nel centenario di Pasolini) 'Il Consorzio' proietta il film "La Macchinazione" in sala consiliare - Castelli Notizie
Cinema

Genzano, il 13 maggio (nel centenario di Pasolini) ‘Il Consorzio’ proietta il film “La Macchinazione” in sala consiliare

Genzano_Film_LaMacchinazione_Orizzontale

Venerdì 13 maggio, alle ore 16.30, presso la sala consiliare del Comune di Genzano (via Italo Belardi 81), in occasione del centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini, l’associazione culturale “Il Consorzio”, con il patrocinio del Comune di Genzano, proporrà la proiezione del film “La macchinazione” di David Grieco. A seguire si terrà un incontro con il regista e con Silvio Parrello, moderato dal giornalista Jonathan Giustini. L’ingresso è libero, fino a esaurimento posti. Per informazioni è possibile scrivere all’indirizzo e-mail ilconsorzio2021@libero.it o contattare Antonio Luigi Conti al numero di telefono 3771327463.


Uscito nel 2016, il lungometraggio prodotto da Propaganda Italia, con la colonna sonora dei Pink Floyd, riapre le riflessioni sulla morte del cineasta-scrittore-poeta.
Siamo nel 1975 e Pier paolo Pasolini sta montando quello che sarà il suo ultimo film “Salò o le 120 giornate di Sodoma”. Sta anche lavorando alla stesura del romanzo “Petrolio” con cui porta alla luce gli oscuri intrecci tra potere politico e potere economico in Italia. Da alcuni mesi ha avviato una relazione con Pino Pelosi, un giovane borgataro romano che ha rapporti con la criminalità cittadina. Una notte degli amici di Pelosi rubano il negativo del film e chiudono inizialmente una cifra molto consistente per restituirlo. Si tratta però di un tentativo per attirare lo scrittore in una trappola mortale.

David Grieco è un regista, sceneggiatore, attore e giornalista italiano. È stato assistente di Bernardo Bertolucci e Pier Paolo Pasolini, oltre che critico cinematografico e inviato dell’Unità dal 1970 al1982. Ha poi scritto molti film tra cui “Caruso Pascoski di padre polacco” di Francesco Nuti (1988) e alcuni libri tra cui “Il comunista che mangiava i bambini” (1994) per Bompiani dal quale è stato tratto il suo primo film da regista, “Evilenko” (2004), con Malcom McDowell. Nel 2015 ha pubblicato “La Macchinazione” con Rizzoli.
Da sottolineare l’intensa l’interpretazione di Massimo Ranieri nel ruolo principale, al top dell’immedesimazione, sia fisica che caratteriale, con il personaggio e la incisiva professionalità degli altri attori principali: Libero de Rienzo, Roberto Citran, Milena Vukotic, Matteo Taranto.

Silvio Parrello, poeta, pittore e memoria storica del quartiere di Monteverde che a Pier Paolo Pasolini ha dedicato tutta la sua vita e di cui Pasolini scrisse anche nel libro “Ragazzi di Vita” con il soprannome di “Er pecetto”. Ricorda con vividezza, nello scenario di una Roma povera e con le ‘ossa rotte’ del dopoguerra, il rapporto che lo scrittore aveva con gli altri, la sua generosità, le partite di pallone, i bagni nel fiume Tevere.

Jonathan Giustini, giornalista, si occupa di musica, letteratura, cinema e scrive su quotidiani, settimanali e mensili, suoi articoli sono apparsi su: Ciao 2001, Diario della settimana, II Mucchio Selvaggio, II Salvagente, Qui Giovani, II Giornale, L’Unità, Avvenimenti, Ultime Notizie, Qui Roma (La Stampa), L’opinione. Fra i suoi libri: Carta da Musica. I cantautori e la letteratura (1995). Ha collaborato a diversi volumi, fra cui: Amarcord Fellini (1994), Parole in musica (1997), Franco Battiato (1999) e ad alcuni fascicoli monografici nella collana “Jazz e dintorni” (1997). È responsabile del settore musica per il mensile europeo di cinema Filmaker’s Magazine. Da qualche tempo si occupa di promozione e ufficio stampa, prevalentemente nei settori musica e spettacolo. Ha curato per minimum fax Carta da musica (1995), una raccolta di interviste ai cantautori italiani sul loro rapporto con la letteratura.

Associazione Culturale “Il Consorzio”

Si rende noto che il giorno 13 maggio Via Italo Belardi sarà interessata da riprese cinematografiche, per cui non sarà possibile parcheggiare da ambo i lati e neanche nelle vie limitrofe. Si consiglia pertanto di muoversi per tempo e di lasciare l’auto: per chi proviene da Velletri, nei pressi di Piazza Cina e proseguire a piedi fino al Palazzo Comunale (650m);
per chi proviene da Lanuvio, nel parcheggio del Palazzo dello Sport Gino Cesaroni (900m); per chi proviene da Ariccia nel parcheggio in via Carlo Alberto dalla Chiesa (800m), oppure nel parcheggio adiacente al Burger King in via Riccardo lombardi (650m).

Genzano_Film_LaMacchinazione_Intera
commenta