Quantcast
Monte Porzio - Corsa contro la fame: 250 alunni dell'IC Don Milani impegnati nella gara di solidarietà - Castelli Notizie
Attualità

Monte Porzio – Corsa contro la fame: 250 alunni dell’IC Don Milani impegnati nella gara di solidarietà

Erano oltre 250 i bambini della scuola primaria che oggi, al campo sportivo Giolitti -Natangeli, hanno partecipato al progetto di educazione civica Corsa contro la fame”. Una bella mattinata all’insegna della solidarietà per le classi I-III e IV dell’Istituto Comprensivo Don Lorenzo Milani che ha aderito al progetto didattico internazionale dell’organizzazione Azione Contro la Fame finalizzato a raccogliere fondi per contrastare la malnutrizione in Madagascar e al contempo sensibilizzare i più piccoli a tematiche così delicate e purtroppo ancora molto attuali. Un progetto che nei mesi scorsi è stato avviato tra i banchi, quando ai bambini è stato spiegato il fenomeno della malnutrizione che affligge i paesi più poveri e le gravi conseguenze che questo ha soprattutto su neonati e bambini. Una didattica che ha coinvolto e sensibilizzato, soprattutto attraverso il racconto dei ragazzi, anche gli adulti: genitori, zii, nonni e amici degli studenti, una volta appreso il progetto, hanno infatti avuto il ruolo di “sponsor”, promettendo di donare una somma per ogni giro che lo studente si sarebbe impegnato a percorrere. Oggi, alla fine di ogni giro le maestre hanno fatto un segno sulla pettorina di ogni bambino, così che, al termine della corsa, il totale verrà riportato sul “passaporto solidale” consegnato a ciascuno e il bambino potrà riscuotere le promesse di donazione, utili ad acquistare cibo terapeutico. Un’esperienza di condivisione e partecipazione per i bambini che da giorni attendevano con entusiasmo di misurarsi in questa corsa e per le famiglie che hanno contribuito al progetto attraverso la presenza e le donazioni.

“Tutto questo – spiegano i responsabili del progetto – spinge i ragazzi a mettersi in azione e li porta a sviluppare le loro capacità di comunicazione e coinvolgimento. Porta i ragazzi a dare il meglio il giorno dell’evento e li fa sentire parte attiva della soluzione. Si tratta di un vero e proprio modello educativo in cui ogni ragazzo in azione è un adulto di domani che sarà più responsabile e pronto a mettersi in gioco per migliorare le cose!”

CHI E’ E COSA FA L’ORGANIZZAZIONE UMANITARIA “AZIONE CONTRO LA FAME”

Azione Contro la Fame (ACF) è stata fondata in Francia nel 1979 per rispondere all’emergenza in Afghanistan. I fondatori sono alcuni intellettuali francesi, tra cui Françoise Giroud, Bernard Henri Lévy, Marek Halter, Alfred Kastler (premio Nobel per la fisica), Guy Sorman e Jacques Attali, oltre a medici, giornalisti e scrittori. Mentre fino a quel momento la lotta contro la fame era stata un elemento all’interno di interventi umanitari più generali (lotta contro la povertà, impegno per migliorare le condizioni di salute ecc.), con ACF è nata un’organizzazione dedicata esclusivamente a combattere la fame. Azione contro la Fame è stata tra le prime organizzazioni a sperimentare l’utilizzo del cibo terapeutico pronto all’uso con programmi di gestione della malnutrizione su base comunitaria in Ciad nel 1997. Nei progetti sul campo gli operatori sanitari aiutano le comunità nella diagnosi, nella cura e nella prevenzione della malnutrizione. Oggi ACF è considerata una delle organizzazioni leader nella lotta contro la fame nel mondo.

 

commenta