Quantcast
Velletri - Avviso alla Cittadinanza: "Procedere a proprie cure e spese a una adeguata manutenzione dei terreni" - Castelli Notizie
Attualità

Velletri – Avviso alla Cittadinanza: “Procedere a proprie cure e spese a una adeguata manutenzione dei terreni”

potatura siepe

OGGETTO: Interventi di pulizia di aree e/o terreni privati incolti, compreso taglio delle siepi e potature delle alberature che protendono verso la sede stradale, a salvaguardia della circolazione veicolare e pedonale, per prevenzione incendi, per il decoro urbano e a tutela della igiene e della salute pubblica

AVVISO ALLA CITTADINANZA
IL DIRIGENTE DEL SETTORE AMBIENTE

Considerato che non tutti i proprietari, possessori, usufruttuari, affittuari, conduttori o detentori a qualunque titolo di terreni e/o aree libere (giardini, cortili, proprietà delimitate da siepi e/o aiuole ecc.) ubicate nel territorio comunale, provvedono ad una adeguata manutenzione dei propri fondi;

Dato atto che:
• le aree incolte, siano esse giardini, cortili e/o terreni recintati e non, siti all’interno ed all’esterno del centro urbano, in stato di abbandono e/o poco curati, possono determinare inconvenienti igienico- sanitari con potenziale rischio per la salute pubblica;
• detta situazione di incuria può costituire habitat ideale per la proliferazione di animali indesiderati quali rettili, roditori, insetti alati, zanzare ecc.;
• la presenza e l’accumulo di rifiuti vari e di materiale vegetale crea rifugio per animali randagi, topi oltre che per insetti alati e striscianti che completano il ciclo vitale in luoghi trascurati favorendo l’insorgere di possibili malattie trasmettibili all’uomo;
• soprattutto nella stagione estiva, gli inconvenienti di cui sopra risultano aggravati dalla crescita spontanea e diffusa di vegetazione infestante, rovi, sterpaglie, arbusti, siepi ecc. e che di fatto possono determinare un preoccupante pericolo di
propagazione di incendi con conseguente pericolo per l’incolumità delle persone e la preservazione del bene stesso; • tale situazione di incuria generale risulta lesiva del decoro urbano;

Rilevato, inoltre, che i frontisti di strade pubbliche e non, sono tenuti ad eseguire le opere di loro spettanza, (pulizia delle canalette laterali di scolo delle acque meteoriche, il taglio delle siepi e dei rami che si protendono verso la sede stradale coprendone la segnaletica, la immediata rimozione dalla sede stradale di zolle o di altro materiale proveniente dalla lavorazione dei campi agricoli ecc…), al fine di non pregiudicare la circolazione e la sicurezza del transito veicolare e/o pedonale;
Visto il Decreto Legislativo 31 marzo 1998, n. 112 “Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle Regioni ed agli Enti Locali, in attuazione del capo 1 della legge 15 marzo 1997, n. 59”;
Visto il D.Lgs n. 285 del 30.04.1992 “Nuovo Codice della Strada”;
Vista la Legge n. 353 del 21.11.2000 “Legge-quadro in materia di incendi boschivi”;
Visto il D.Lgs. n. 152 del 03.04.2006 “Norme in materia ambientale”;
Vista l’ Ordinanza Sindacale n. 216 del 05.06.2019 che si intende integralmente richiamata; Vista l’ Ordinanza Dirigenziale n. 131 del 06.04.2022 che si intende integralmente richiamata;

AVVISA
tutti i proprietari, possessori, usufruttuari, affittuari, conduttori o detentori a qualunque titolo di terreni e/o aree libere (giardini, cortili, proprietà delimitate da siepi e/o aiuole ecc.) e a qualsiasi uso destinati, ubicati nel territorio comunale

DI PROCEDERE
a proprie cure e spese, ad una periodica e/o adeguata manutenzione dei propri fondi e comunque ogni qualvolta si rendesse necessario, a quanto di seguito dettato:
– taglio dell’erba e della vegetazione infestante in generale con rimozione dello sfalcio e di eventuali rifiuti ivi rinvenuti, nelle aree private al fine di evitare che, dalla loro mancata cura, esse divengano habitat ideale per la proliferazione di animali vari e insetti nonché fonte di potenziale pericolo per l’attivazione e la propagazione di incendi;
– regolazione delle siepi, taglio dei rami delle alberature e piante con rimozione degli sfalci stessi e di eventuali rifiuti ivi rinvenuti nelle aree private site nelle vicinanze e/o a confine con altre proprietà. Detti interventi si intendono in particolare modo per quelle aree private prospicienti o che aggettino su strade pubbliche e/o private o ad uso pubblico, a tutela del transito veicolare e/o pedonale e della sicura fruizione delle stesse;
– pulizia del proprio fronte stradale al fine di impedire la proliferazione di erba e piante infestanti, mediante taglio e rimozione degli sfalci, con divieto assoluto dell’uso di diserbanti chimici non conformi alle direttive dettate dalla locale ASL;
– pulizia dei canali di scolo delle acque meteoriche che confluiscono nei fossi o nelle cunette antistanti alle strade comunali eseguendo le operazioni di potatura e pulizia iogni qualvolta esse siano necessarie, così da favorire il regolare deflusso delle
acque stesse;
– non lasciare in deposito sui terreni materiali o residui di carcasse di macchine e/o materiale di qualsiasi altra natura che
possa immettere sul terreno sostanze nocive o comunque estranee alla natura del terreno stesso e tali che possano diffondersi in superficie od infiltrarsi nel sottosuolo provocando inquinamento momentaneo o duraturo;
Il Comando di Polizia Locale e qualunque altra forza dell’ordine sono incaricati di vigilare sul rispetto di quanto previsto nel presente “Avviso alla Cittadinanza”;
Si dispone che il presente “Avviso alla Cittadinanza” sia pubblicato all’Albo Pretorio on-line del Comune di Velletri e sul sito istituzionale
e che venga, altresì, reso pubblico attraverso affissione di manifesti e/o banner informativi.

Il Dirigente del Settore Ambiente
Arch. Damiano Maurizio Sollami

Più informazioni
commenta