Quantcast
Comunali Lanuvio - Ecco i 16 candidati di Lanuvio 4.0 in sostegno di Mario Gozzi - Castelli Notizie
Elezioni comunali

Comunali Lanuvio – Ecco i 16 candidati di Lanuvio 4.0 in sostegno di Mario Gozzi

In anticipo rispetto alla data ultima di presentazione, è stata depositata ieri la lista elettorale a sostegno della candidatura di Mario Gozzi a Sindaco di Lanuvio. Sedici, come da copione per un Comune con meno di 15mila abitanti, i nominativi dei candidati consiglieri a supporto della candidatura.

Gozzi candidato sindaco lanuvio

In anticipo rispetto alla data ultima di presentazione, è stata depositata ieri la lista elettorale a sostegno della candidatura di Mario Gozzi a Sindaco di Lanuvio. Sedici, come da copione per un Comune con meno di 15mila abitanti, i nominativi dei candidati consiglieri a supporto della candidatura.

Dieci donne e sei uomini, per la lista Lanuvio 4.0, che nel pomeriggio di sabato 14 maggio si confronterà coi cittadini nell’incontro a Selva Piammarano, in via delle Selve 43 (ore 17.3o). 

I CANDIDATI DI LANUVIO 4.0

Ilaria Cavola, Alessandro Cianfanelli, Tiziana Bartoli, Tamara D’Alessio, Giovanni Evangelista (detto Scorteccia), Assunta Daniela Fabbri (detta Daniela), Maurizio Fiandra, Roberto Galieti, Giulia Gelardi, Ana Ghimici, Mauro Mancia, Irena Pennella, Giorgia Placidi, Elisabetta Varesi, Silvia Varesi, Enrico Viglietti.


Nelle ultime ore da Lanuvio 4.0 si è tornati su alcuni temi ritenuti cruciali, quelli della ferma contrarietà all’impianto che dovrebbe sorgere in località Farnete, per il trattamento aerobico della frazione organica da raccolta differenziata. Una contrarietà anche sul fronte della gestione delle Farmacie comunali.

“Non possiamo che essere felici della riapertura della Farmacia – hanno dichiarato da Lanuvio 4.0 -. Lo diciamo da tempo che un territorio non può fare a meno di una farmacia. Non possono però essere ignorate due questioni che un po’ tutta Lanuvio si sta ponendo. Prima di tutto sarebbe opportuno spiegare ai cittadini i motivi di tale chiusura. È un nostro diritto saperlo ed è un dovere di un’amministrazione trasparente spiegarlo oltre di avvisarlo. Sarebbe poi opportuno spiegare quali tipi di interventi sono stati effettuati. Infatti, non si sono visti lavori interni di ristrutturazione e, di sicuro, non si tratta di inventario, essendo stato questo il motivo di un’altra recente chiusura circa un mese fa. Ripetiamo e ribadiamo la nostra soddisfazione per la riapertura, ma, a dire la verità, nessuno ha capito dove questa effettivamente sarà riaperta. Si vocifera di inaugurazioni imminenti e cose del genere, ma intanto non si capisce bene dove. Sarà forse spostata dove tutti si aspettano?”.

Ma è soprattutto sul fronte della gestione futura sui rifiuti che si è concentrata nelle ultime ore l’attenzione della lista per Gozzi Sindaco. “Come si possono interpretare le due Delibere n.25 e 26 del 14 Marzo 2022 che la Giunta Comunale ha adottato? Due atti aventi ad oggetto la realizzazione presso l’attuale isola ecologica Comunale di “Un impianto di trattamento aerobico della frazione organica da raccolta differenziata da 1000 T/ anno” e “Progetto Revamping dell’ecocentro per la raccolta della logistica e del riciclo dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche c.d, RAEE comprese pale di turbine eoliche e pannelli fotovoltaici”. Mentre nella nostra regione é in corso una accesa discussione per l’individuazione del ruolo di Roma e della Città Metropolitana per la gestione dei rifiuti, discussione che vede contrapposti anche alcune forze della maggioranza, i sindacati i rappresentanti delle associazioni ambientaliste, e le comunità locali, soprattutto per l’individuazione scelta dal Comune di Roma per il mega-inceneritore da 600.000 T/ anno, si parla del territorio a sud della capitale. Mentre gli altri “Egato” acronimo che sta per Ente di gestione dei rifiuti ,ve ne sono 4 già definiti coincidenti con le altrettante province laziali esclusa Roma sono in allerta perché il Sindaco della Capitale, essendo anche Commissario straordinario per l’emergenza rifiuti in vista del Giubileo del 2025 potrebbe avere via libera in tale ambito.

Per questo a Civitavecchia dove dovrebbe sorgere un impianto per la produzione del Bio Metano da frazione organica da 120.000 T/anno, previsto nel Piano Regionale di Gestione Rifiuti della Regione Lazio vi é una forte opposizione da parte della Comunità locale per i rischi legati alla salute. Molto ridotti secondo i promotori, proprio perché la lavorazione avvenendo al chiuso non sprigionerebbe odori sgradevoli e particelle volatili pericolose come i normali impianti di compostaggio. Da noi, accade tutto il contrario. L’impianto che dovrebbe sorgere in Località Farnete é un’impianto di compostaggio per il trattamento aerobico della frazione organica da raccolta differenziata. A questo punto – hanno aggiunto da Lanuvio 4.0 rivolgendosi idealmente ai cittadini – chiediamo se avete pensato ai pericoli e ai rischi per la salute dei residenti di quella zona e degli operatori. L’impianto qualora fosse finanziato, lo sarebbe solo in parte perché 436.394,26 Euro corrispondenti all’IVA sarebbero a carico dell’Ente. L’altra Delibera riguardante il Progetto di Revamping c’impegnerebbe per altri 99.940,00 Euro, ma soprattutto trasformerebbe quell’area in un immensa discarica. Vogliamo ricordare che altri Comuni come Ardea, Marino, Albano, Anzio hanno attinto alle risorse del PNRR ma a differenza di altri hanno scelto di realizzare edifici scolastici non discariche.
Non ci si venga a dire che in questo modo la Tarip potrà diminuire perché sarebbe già diminuita se quel Capitolato Speciale d’Appalto anziché farlo redigere ad una Ditta di Esperti esterni l’avesse redatto un nostro dipendente”.

leggi anche
Lanuvio4.0_CavadiBasalto
Politica
Lanuvio 4.0: “Con Gozzi sindaco nuovo futuro per la Cava di Basalto”
leggi anche
mario gozzi
Politica
Lanuvio, intervista al candidato Gozzi: “Per la città puntiamo su opere utili e realizzabili”
leggi anche
Generico maggio 2022
Politica
Lanuvio 4.0 rilancia: “Il primo Liceo a Lanuvio entro un anno, si può fare. Basta sacrifici dovuti alla distanza”
leggi anche
Generico marzo 2022
Elezioni comunali
Lanuvio, Comunali: Mario Gozzi ci riprova, è lui il 3° candidato Sindaco
leggi anche
Ilaria Signoriello candidati
Politica
Elezioni Comunali Lanuvio – Ecco i 16 candidati di Lanuvio Futura, per Ilaria Signoriello Sindaca: “Con noi la Collina del Buon Vivere”
commenta