Attualità

Roma – Festa della Repubblica, torna la parata con le frecce tricolori: presenti anche i Sindaci dei Castelli Romani

Frecce tricolori tornano a sfrecciare nel cielo di Roma al termine della parata del 2 giugno ai Fori Imperiali, dopo i due anni di stop a causa della pandemia da Covid-19.

Si tratta dell’ultimo evento prima della conclusione preceduto dalla Fanfara dei carabinieri a Cavallo, dal lancio di tre paracadutisti della brigata Folgore con una bandiera italiana, dal Reggimento Corazzieri e dal sorvolo della pattuglia acrobatica nazionale “Frecce Tricolori”.

Circa 300 i sindaci presenti nella Capitale per la Festa della Repubblica. Tra questi, molti primi cittadini del territorio di nostro interesse.

“È stato un onore e una grande emozione aprire le celebrazioni della Festa della Repubblica Italiana insieme agli altri colleghi sindaci, di fronte alle più alte cariche dello Stato – ha detto Adriano Zuccalà, sindaco di Pomezia -. 76 anni fa gli italiani hanno scelto la libertà, la democrazia e il rispetto dei diritti, valori che da rappresentante delle Istituzioni e da cittadino mi impegno ad onorare e a promuovere ogni giorno. Viva la democrazia! Viva la Repubblica Italiana!”.

“Onorata, emozionata e orgogliosa di rappresentare la città di Zagarolo, con i sindaci del Lazio e di tutta Italia, per la Festa della Repubblica” così Emanuela Panzironi, sindaca di Zagarolo.

“Con grande onore ho indossato la fascia tricolore oggi, insieme a tanti altri colleghi, sfilando davanti al presidente Mattarella. Giornata indimenticabile. Onore alle nostre Forze Armate!” è stato il commento del sindaco di Colonna Fausto Giuliani.

commenta