Eventi

Santa Maria delle Mole, Cristina D’Avena conquista il Marino Village (FOTO e VIDEO) video

Un vero e proprio tuffo nel passato, quello che ieri sera tantissime centinaia di persone hanno potuto fare in un Marino Village a dir poco gremito.

Andrea Paciotti, infatti, nel ricchissimo programma dell’evento estivo da lui ideato per la frazione marinese di Santa Maria delle Mole, ha pensato a una serata di sabato 4 giugno tutta da cantare e ballare.

A fare da mattatori, a inizio e fine evento, i 90 Mania, che hanno riproposto moltissimi brani degli anni ’90, quali “Blue (Da ba dee)” (Eiffel 65), “Move your body” (Eiffel 65), “Get get down” (Paul Johnson), “What is love” (Haddawai), “Freed from desire” (Gala) e “Bla bla bla” (Gigi D’Agostino), oltre ad alcuni remixati come “All the small things” (Blink 182) e “Macarena” (Los del Rio).

In mezzo, l’appuntamento probabilmente più atteso di tutto il Marino Village: l’esibizione dell’intramontabile Cristina D’Avena, che ha cantato alcune delle sigle di cartoni animati tuttora impresse nella mente delle generazioni che hanno vissuto appieno gli anni ’80 e ’90: “I Puffi sanno”, “Mila e Shiro – Due cuori nella pallavolo”, “Pollon”, “Sailor Moon”, “Memole dolce Memole”, “Kiss me Licia”, “Che campioni Holly e Benji”, “Una spada per Lady Oscar”, “Georgie”, “What’s my destiny Dragon Ball”, “Pokémon advanced battle”, “Doraemon”, “Siamo fatti così”, “Batman”, “Magica Emy”, “Hamtaro – Piccoli criceti, grandi avventure”, “One Piece – All’arrembaggio!” e “Occhi di gatto”.

Alla fine del concerto l’abbiamo intercettata per una mini-intervista, prima che si concedesse selfie con i numerosi fans e firmasse CD, vinili e quant’altro. La ringraziamo di cuore per la sua gentilezza e disponibilità.

Cristina, complimenti! Ci hai fatto emozionare anche questa sera, come facevi negli anni ’80 e ’90.
“Mi sono emozionata anch’io, perché è sempre bellissimo vedere un pubblico così sorridente, che canta e che si emoziona. Vuol dire che quello che ho fatto e che sto facendo arriva al cuore delle persone, quindi sono molto felice”.

Sei arrivata a 40 anni di carriera, portati benissimo. Come si fa, dopo così tanto tempo, a trovare ancora gli stimoli e l’entusiasmo per divertirsi come oggi?
“Bisogna vivere tutto con assoluta serenità e con molta umiltà. Questo è il mio lavoro, ma è un lavoro che faccio con passione e con amore, perciò potrei cantare per altri mille anni, se potessi!”.

I grandi artisti, generalmente, sbagliano qualche parola. Tu non ne hai sbagliata nemmeno una…
“Ho qualcosa che mi aiuta, cioè il fatto che ogni tanto leggo (ride, ndr). Se sbaglio una parola è la fine, i fans mi inviano mail pazzesche e mi dicono ‘Hai sbagliato una parola!’… non posso più farlo!”

Tu non sei romana né dei Castelli Romani (è nata a Bologna, ndr). Conosci un po’ le nostre zone? Ci hai già cantato qualche volta?
“La zona dei Castelli Romani non la conosco, Roma un po’ sì. Mi piace da morire e adoro la parlata: quanto sento parlà romano, me piace da morì!”.

Poi sia a Roma che ai Castelli si mangia anche bene…
“Maaamma mia!”

Cristina, tu adesso sei in tour in tutta Italia, i tuoi prossimi appuntamenti?
“Sarò davvero dappertutto: nella Marche, in Emilia-Romagna, in Campania, in Lombardia. Farò un bellissimo concerto con i Gem Boy. Seguitemi sui miei canali Facebook e Instagram, lì c’è tutto”.

Tornerai a trovarci?
“Spero di sì!”

 

Intervista a Cristina D’Avena dopo l’esibizione sul palco del Marino Village

leggi anche
MarinoVillage_SantaMariaDelleMole_27052022_9
Eventi
Partito il Marino Village a Santa Maria delle Mole: attesa per Cristina D’Avena, Biagio Izzo e Ricchi e Poveri
commenta