Politica

Elezioni Grottaferrata – SOS affluenza: alle urne solo in 8.500 su 16.885 aventi diritto. Politica sempre più in crisi

schede elettorali

Scarsa fiducia nella politica e nei suoi rappresentanti, disinteresse generalizzato e una bella domenica assolata da trascorrere magari al mare o, perché no, già in vacanza. Non manca niente al mix che, con tutta probabilità, ha decretato l’alto livello di astensionismo che ieri si è registrato nella città criptense chiamata alle urne per eleggere il suo nuovo sindaco e i candidati che siederanno tra i banchi del consiglio comunale. Alla chiusura dei seggi l’affluenza definitiva è stata del 50,71% contro il 54,70% registrato alle elezioni del 2017. Significa che dei 16.885  cittadini di Grottaferrata aventi diritto al voto, hanno votato in circa 8.500. Archiviato per il medesimo motivo relativo alla scarsa affluenza il referendum giustizia e i suoi 5 quesiti, lontani anni luce dal raggiungimento del quorum. Numeri impietosi che fotografano uno scenario sempre più preoccupante dal punto di vista della partecipazione democratica e che accomuna – purtroppo – l’intero Paese che ha visto al voto 978 Comuni con una partecipazione del 54,75% e con un calo del 5,29% rispetto alla tornata precedente. Un esercizio democratico che di anno in anno sprofonda in una crisi da cui sembra davvero sempre più difficile uscire.

In ogni modo oggi dalle ore 14 si procederà allo spoglio delle 17 sezioni da cui, con tutta probabilità, usciranno due contendenti che si sfideranno il prossimo 26 giugno al turno di ballottaggio. Ricordiamo che questa tornata elettorale ha visto una corsa a 5 tra: Luciano Andreotti  con cinque liste civiche a sostegno,  Nicola Casubolo candidato del Partito Comunista Italiano,  Mirko Di Bernardo sostenuto da 8 liste espressione del centrosinistra,  Lorenzo Letta candidato per il centrodestra unito con 3 liste a sostegno e Luigi Spalletta che si è presentato con una coalizione di tre liste civiche.

Che sia sfida Di Bernardo – Andreotti? In tanti ci scommettono, anche se sono in molti a puntare sul civico Luigi Spalletta, considerato inizialmente come outsider. Un consenso, quello che si è formato intorno al progetto civico di Spalletta, che potrebbe aver spostato qualche equilibrio e continuare a farlo anche in sede di ballottaggio…

 

leggi anche
proclamazione di bernardo grottaferrarta
Politica
Grottaferrata – Avvenuto in Comune il passaggio di consegne tra il commissario Dionisi e il neo Sindaco Mirko Di Bernardo (FOTO)
commenta