Scuola

Velletri, nell’Istituto Comprensivo Gino Felci l’“EQUALITYDAY, liberi di essere bambini/bambine e uomini/donne del domani”

Il 6 giugno l’Istituto Comprensivo Gino Felci ha ospitato presso l’aula magna della scuola secondaria di 1°grado Clemente Cardinali il Procuratore Capo della Repubblica di Velletri dott. Giancarlo Amato, la dott.ssa Maria Luisa De Marco del Team Operativo Antiviolenza presso la Procura di Velletri, la Presidente della Commissione Pari Opportunità del Comune di Velletri dott.ssa Sara Solinas. Gli ospiti sono stati accolti da tutti gli alunni presenti e dalle scuole collegate in streaming con l’Inno Nazionale, suscitando grande emozione.

L’evento è stato organizzato per presentare le attività svolte dagli alunni dell’Istituto in occasione della giornata dedicata all’ “EQUALITYDAY liberi di essere bambini/bambine, ragazzi/ragazze, uomini/donne del domani”.

La vicaria Anna Morsa ha portato i saluti della dirigente scolastica dott.ssa Margherita Attanasio. Ha ringraziato gli ospiti, il team operativo contro la violenza di genere, la funzione strumentale Rita Settembrini, referente del progetto, i docenti e gli alunni tutti, ricordando quanto sia importante l’impegno continuo tra le Istituzioni, la formazione, la presenza dell’adulto, per cambiare i costumi, la cultura, lo stile delle relazioni e sradicare ogni genere di cultura della violenza.

La dott.ssa Solinas ha espresso un sincero apprezzamento a quanto realizzato dagli alunni e ha informato del lavoro svolto dalla commissione pari opportunità del Comune di Velletri, sui progetti attivati volti alla prevenzione e alla sensibilizzazione contro la violenza sul nostro territorio, come il punto di ascolto antiviolenza.

Durante l’anno gli insegnanti hanno dedicato un approfondimento dei temi contenuti nell’obiettivo 5 dell’agenda 2030 allo scopo di sensibilizzare gli alunni di tutto l’Istituto, al riconoscimento delle regole sociali, al rispetto di sè e degli altri, per stimolare una riflessione sulla parità di genere, sull’uguaglianza e sul diritto alla partecipazione attiva.

La scuola ha una funzione strategica nel fornire apprendimenti utili per affrontare in modo funzionale le sfide del vivere quotidiano, nel promuovere lo sviluppo delle competenze emozionali e relazionali.

In questa prospettiva, viene istituzionalmente attribuito alla scuola un valore ancora più importante, in un’ottica bio-psico-sociale in cui appare chiaro come un potenziale ancora non completamente espresso sia disponibile ad essere speso per favorire lo sviluppo delle potenzialità dei giovani cittadini, che costituiscono le risorse per lo sviluppo futuro del nostro Paese. Da qui la necessità di un approccio funzionale da parte delle Istituzioni, nell’obiettivo realistico di unire le energie per attuare attività di intervento che favoriscano lo sviluppo delle abilità sociali.

L’unione di questo potenziale rappresentato dal Progetto di Rete realizzato in intesa tra l’USR Lazio e la Procura di Velletri e la mission contenuta nel PTOF dell’Istituto Gino Felci hanno orientato le attività educative e didattiche in vista dell’EqualityDay per la formazione di cittadini attivi, consapevoli e responsabili delle loro azioni.

Il Procuratore ha mostrato grande disponibilità al dialogo con i ragazzi e ha fornito loro chiarimenti alle numerose domande che gli sono state rivolte. In particolare sono stati apprezzati i lavori degli alunni esposti nella mostra dedicata al tema e gli interventi che hanno preparato gli alunni insieme agli insegnanti sia in presenza che in diretta streaming.

commenta