Attualità

Velletri – “Entità mostruose femminili”: tre giorni di dibattito accademico e mostra pittorica fino al 12 luglio fotogallery

Si è tenuta giovedì 16 giugno la presentazione del Convegno dedicato alle “ Melusine e Gorgoni. Entità Mostruose Femminili dall’Antichità ai Nostri Giorni” attualmente ancora in corso a Velletri nella giornata di oggi, 18 giugno, alla sua terza ed ultima giornata di incontri all’Hotel Villa Artemis.

Nel pomeriggio di giovedì 16 giugno è andata in scena, presso la Sala del Consiglio del Palazzo Comunale di Velletri, la presentazione della tre giorni e i saluti istituzionali del comune ospitante alla presenza della vicesindaca Giulia Ciafrei, Igor Baglioni direttore del Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni” di Velletri (rappresentato anche da Igor Baglioni), la consigliera comunale e presidente dell’associazione Calliope APS (partner dell’evento) Maria Paola De Marchis e il consigliere Giuliano Cugini del gruppo di Italia Viva, Michèle Pranchère-Tomassini ambasciatrice del Granducato di Lussemburgo in Italia e, in collegamento telefonico, Jessika Maria Rauch, Lead PR & Public Affairs della città lussemburghese di Esch con cui Velletri è gemellata.

Presente all’apertura dei lavori anche la delegazione di studiosi  provenienti da alcune università  italiane (Università degli Studi di Bari Aldo Moro, Università Ca’ Foscari di Venezia, Università degli Studi di Sassari , Università degli Studi di Napoli Federico II, Università degli Studi di Milano e Sapienza di Roma) e oltre confine (Université du Luxembourg e Universität Trier) che nelle giornate dedicate al convegno  hanno relazionato sul mito, le tradizioni e le simbologie  delle entità mostruose femminili presso l’Hotel Villa Artemis di Velletri. Un’entità ibrida dalle molteplici sfaccettature che incrocia arte, letteratura, mitologia e storia dell’attivismo femminista.

A seguito  degli omaggi dalla città di Velletri all’ambasciatrice del Granducato di Lussemburgo, ha succeduto l’inaugurazione della mostra “Di Donne, Mostri e Serpenti”  presso la ex chiesa di San Francesco a cura dell’artista Carla Nico.

Una ex chiesa – quella di San Francesco a Velletri (affianco alla conosciutissima “Casermaccia” ) – che si presta elegantemente ad accogliere mostre ed eventi grazie alle sue bianche pareti che creano una cornice di sublime neutralità e al contempo maestosità. In quel luogo – che ancora conserva la sua sacralità- nei prossimi giorni e fino al 12 luglio avranno la meglio l’arte, i colori della tempera su tela, la storia e la mitologia, il tutto concentrato in ritratti femminili.

“Ibridazione tra vegetale e umano”, è questo il concetto che emerge dalle parole dell’artista e che sintetizzano il fil rouge della mostra. I quadri evocano il rispetto per la natura nel suo lato più umano, ma al contempo rimandano anche a figure mitologiche : come Proserpina, Lucifero, Pan, Le Sirene, “ le melusine”, e  alla simbologia: la Luna, il serpente (carico di significato per figurare il senso del tempo, l’acqua, il bene e il male ). Ed è proprio l’intreccio tra umano e non umano, che produce mostri. “Il mostro siamo noi” come afferma la pittrice. Quei mostri interni ad ognuno di noi, dettati dal pathos e dall’irrazionalità, in cui  a prevalere sono i sentimenti e le debolezze umane. L’esposizione d’arte sarà aperta al pubblico fino al 12 luglio.

Grande orgoglio di Maria Paola De Marchis, capogruppo di Italia Viva e presidente di Calliope, la quale ha ricordato la corporalità dei quadri sebbene – a primo impatto – potrebbero suggerire in chi osserva l’idea del sogno. E poi il riferimento al luogo simbolico della Chiesa (da un decennio ristrutturata e aperta sporadicamente per eventi similari) prima appartenente all’ex convento di San Francesco assieme alla struttura adiacente conosciuta come “la Casermaccia”, su cui Calliope APS ha condotto a suo tempo una ferrea battaglia per evitare la demolizione della storica chiesa francescana per la realizzazione di un’area parcheggio.  Ora – come da lei anticipato- la struttura da decenni in disuso adiacente dell’ex convento – di proprietà del demanio- sarà riqualificata per ospitare una caserma della Guardia di Finanza.

A corollario dell’evento inaugurale della mostra e del Convegno le parole della vicesindaca Giulia Ciafrei per i saluti istituzionali del sindaco Orlando Pocci e di tutta l’amministrazione comunale, la quale non ha mancato dal rivolgere numerosi apprezzamenti per l’organizzazione dell’evento e per lo spazio espositivo nella navata di San Francesco. “Uno spazio vivo in una zona riqualificata grazie alle ultime amministrazioni” – afferma Giulia Ciafrei –  che ha visto accogliere in anni recenti diverse altre mostre artistiche e riprese per scene di video per chi ne ha fatto richiesta. Anticipate nell’occasione la riapertura in questo weekend dell’area museale archeologica delle Stimmate e del Museo Archeologico di Velletri (aperti ogni fine settimana) con la ripresa delle attività in programmazione per la Stagione Estiva Veliterna 2022.

Ricordiamo che l’iniziativa, promossa dal Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni”, è realizzata con il patrocinio dell’Ambasciata del Granducato di Lussemburgo in Italia, della città di Esch-sur-Alzette e di Esch2022 capitale europea della cultura, e si avvale inoltre del sostegno di Convivium – Centre d’animation culturelle italo-luxembourgeois e del Centre de Documentation sur les Migrations Humaines che hanno sede in Lussemburgo. Da parte italiana, hanno concesso il loro patrocinio il comune di Velletri, la Città Metropolitana di Roma Capitale e la Regione Lazio.

Il dibattito di oggi per il Convegno dedicato alle “ Melusine e Gorgoni. Entità Mostruose Femminili dall’Antichità ai Nostri Giorni

Hotel Villa Artemis Ore 10:00 – Prima sessione

Lia Giancristofaro (Università degli studi “Gabriele d’Annunzio” Chieti-Pescara), Mostri notturni e caratteristiche femminili in un immaginario regionale italiano

Armand Erchadi (Université du Luxembourg), “Au risque de faire des monstres” : Mélusine, de mère en fils

Coffee break

Nathalie Roelens (Université du Luxembourg), La posterità europea di Melusina

Maria Luisa Caldognetto (Universität Trier), Melusina allo specchio: elaborazioni e ibridazioni artistiche di un tema nei suoi riverberi plurimi e inattesi tra Italia e Lussemburgo

Ore 15:30 – Seconda sessione

Cristiana Franco (Università per Stranieri di Siena), Mostri di seduzione. Circe e altre femmine pericolose

Sonia Macrì (Università degli Studi di Enna “Kore”), “Nave inconfondibilmente femmina”: Scilla, secondo Alberto Savinio

Coffee break

Carla Del Zotto (Sapienza Università di Roma), Gigantesse, sirene e huldrer nella tradizione nordica

Chiara Policardi (Università degli Studi di Milano), Yoginī dai volti animali nell’India antica e medioevale: seduzione, pericolo e trasformazione

GUARDA IL VIDEO

 

leggi anche
Generico giugno 2022
Eventi
Velletri, Arisa in concerto a piazza Cairoli il 2 settembre nell’Estate Veliterna
Tutti giù in Cantina
Eventi
A Velletri torna “Tutti giù in Cantina” (17-19 giugno): ospite d’onore sarà l’Argentina
commenta