Quantcast
"L'Infiorata più bella del Mondo": da Genzano Video e Foto dello Spallamento e del Corteo Storico - Castelli Notizie
Attualità

“L’Infiorata più bella del Mondo”: da Genzano Video e Foto dello Spallamento e del Corteo Storico fotogallery video

“L’Infiorata più bella e importante del Mondo” (come l’ha definita la Presidente del Consiglio comunale, Patrizia Mancini, affacciata dal balcone del Comune poco prima una fiumana di bambini la spallasse) è stata consegnata agli annali. Un’edizione, quella del 2022, che ha segnato la rinascita dopo il dolorosissimo stop pandemico. L’Infiorata è tornata e lo ha fatto col suo fascino e la sua magnificenza. Uniche al Mondo!

Uno spettacolo che ha emozionato e persino commosso tanti genzanesi, lasciando a bocca aperta le decine di migliaia di turisti (si parla di ben oltre 200mila presenze nella tre giorni di festa) che hanno fatto tappa a Genzano di Roma, che della sua Infiorata si fa orgoglio e vanto dall’ormai lontanissimo 1778, quando prese piede l’usanza di celebrare la festività religiosa del Corpus Domini, omaggiando il Corpo di Cristo di un tappeto floreale.

E così è stato, anche quest’anno, grazie alla maestria senza eguali dei maestri infioratori, la cui bravura si tramanda di generazione in generazione, sorretta da una passione ed un attaccamento alla tradizione che rende il tappeto floreale della storica via Livia (oggi via Belardi) un vero e proprio unicum.

Ed oggi pomeriggio a Genzano è andato in scena uno spettacolo nello spettacolo: quello dell’apprezzatissimo Corteo Storico, seguito dal rito dello Spallamento. Una festa per grandi e piccini che a Genzano si è consumata sul tappeto artistico della 244esima edizione della Tradizionale Infiorata. Una trepidazione strisciante quella dei tanti bambini dietro al nastro, pronti a correre lungo tutta via Italo Belardi, facendo dei petali dei quadri infiorati tanti coriandoli da lanciare in aria; un’attesa che è coincisa con la splendida sfilata in abiti d’epoca, organizzata dal gruppo storico Folklandia. Signori, dame, religiosi e contadini: dagli abiti broccati in velluto a quelli semplici della plebe, in tanti hanno sfilato lungo la storica via dell’Infiorata, mentre una voce fuori campo spiegava le origini e le usanze della comunità genzanese.

Poi le parole fiere del Sindaco, Carlo Zoccolotti, che ha ringraziato tutti per “un risultato straordinario, cui ci si è arrivati grazie ad un lavoro corale, durato mesi, di centinaia di persone, che ringrazio”, ha detto emozionato. “Ringrazio i maestri infioratori, le loro squadre, gli uffici comunali, gli operai, la Giunta, il Consiglio comunale, le forze dell’ordine, la Protezione Civile, la Croce Rossa, le imprese e il paese tutto che ha fatto un sacrificio affinché la manifestazione si potesse svolgere nel miglior modo possibile”, ha aggiunto con enorme orgoglio il Primo cittadino genzanese, non senza evidenziare i “numeri di un’edizione con presenze altissime, che ci fanno desiderare di metterci subito all’opera per la prossima”.

Proprio Zoccolotti ha dato il via al conto alla rovescia, al termine del quale ha avuto inizio l’entusiasmante corsa dei bambini dall’alto delle scalette di via Italo Belardi fino alla Fontana di San Sebastiano.

Si è chiuso così il sipario sull’edizione 2022 dell’infiorata di Genzano, un’edizione tra le più belle di sempre, dedicata a Madre Terra, che ha registrato un enorme afflusso di visitatori, che ha entusiasmato ed emozionato, come hanno emozionato in molti i tappeti floreali e anche le iniziative collaterali che hanno impreziosito un programma davvero ricco, che ha confermato una volta di più lo straordinario valore di quella che era e resta la vera Città dell’Infiorata.

Un’edizione che, al solito, Castelli Notizie vi ha raccontato sin dai preparativi degli scorsi mesi, dalla scelta dei bozzetti fino ad arrivare allo Spallamento di questo pomeriggio, passando per lo Spelluccamento di venerdì, il disegno dei quadri sul selciato di sabato e la lunga posa notturna dei petali, che hanno svelato l’incanto del tappeto floreale. Lo abbiamo fatto con la fierezza e l’orgoglio di chi fa informazione quotidiana per la comunità, tutta orientata alla valorizzazione del territorio…proposito che anche questa volta ci auguriamo di aver centrato, certi di aver messo nella copertura tutto l’impegno e l’entusiasmo che da sempre accompagna la nostra attività editoriale al servizio dei lettori.

 

commenta