Attualità

Lago di Nemi – Malumori per l’introduzione della sosta a pagamento, il senso unico e l’isola pedonale

Nemi Strisce blu lago

Sta suscitando più di qualche malumore, come si era potuto constatare già nei giorni scorsi, la scelta del Comune di Nemi di istituire, per le sole giornate di sabato e domenica, la sosta a pagamento con 100 stalli contraddistinti dalle strisce blu, con la contemporanea interdizione all’accesso verso la “Spiaggetta”, tramite l’introduzione di un anello viario con senso unico su via delle Navi di Tiberio, in direzione Genzano, ed il divieto di accesso in via del Perino.

Una misura che è stata inaugurata sperimentalmente proprio a partire da oggi, sabato 6 agosto.

Una scelta, che il Comune di Nemi, così come ribadito nei giorni scorsi a “Castelli Notizie” dal Sindaco Bertucci, ha motivato con l’intenzione di tutelare la vocazione prettamente naturalistica della zona, con l’introduzione di un anello viario con senso unico su via delle Navi di Tiberio, in direzione Genzano, ed il divieto di accesso in via del Perino.

viabilità lago nemi

Non mancano tuttavia le perplessità di chi, a fronte della misura introdotta, lamenta una scarsa attenzione allo “stato delle strade”, alla “potatura delle fratte” e, in linea di massima, all’assenza di servizi adeguati, “in grado di motivare l’introduzione della sosta a pagamento”. “Parcheggiare su terra, senza neppure un servizio di sorveglianza per i bagnanti, sembra solo una misura per far soldi”, ha dichiarato un nostro lettore, piuttosto amareggiato dalla scelta. “Invece di iniziare con i servizi si è pensato solo a fare soldi. E pensare che non c’è più neanche la fontana per bere, non c’è un bar, un bagno, nulla che possa essere orientato ai visitatori…”.

L’ordinanza, lo ricordiamo, prevede il divieto di accesso alle auto “in via Navi di Tiberio, dall’altezza dell’intersezione con via delle Pantane, con obbligo di svolta a destra (via delle Pantane) per i veicoli con provenienza da Genzano; il senso unico di marcia con direzione Genzano di Roma su via Navi di Tiberio da via Perino fino all’intersezione con via delle Pantane; obbligo di svolta a destra all’intersezione fra via Tempio di Diana e via Navi di Tiberio; istituzione stalli di sosta sul tratto rettilineo di via Navi di Tiberio (lato sinistro con direzione Genzano), tra via del Perino e via delle Pantane; divieto di transito in via Perino (all’altezza dell’intersezione con via delle Pantane) eccetto veicoli di residenti e veicoli diretti a proprietà private ed altre deroghe.

Le disposizioni, inizialmente previste anche nei venerdì, sono state poi confinate solo ai weekend e festivi, giorni nei quali i non autorizzati (proprietari di fondi, residenti ed altri) non potranno accedere all’altra parte del lago di Nemi, per raggiungere la cosiddetta “Spiaggetta”, ma dovranno lasciare l’auto lungo gli stalli predisposti, che saranno a pagamento.

Il costo della sosta a pagamento, nei circa 100 parcheggi a pagamento previsti, è di 1 euro l’ora, con importo massimo giornaliero di 4 euro. Per i residenti, invece, la sosta è gratuita.

Tante le lamentele che ci arrivano anche da Genzano, visto che proprio i cittadini genzanesi sono tra i più assidui frequentatori del lago; malumori di cui si è fatto portavoce anche il capogruppo della Lega, Rosario Neglia.

Nemi Strisce blu lago
Nemi Strisce blu lago

Nemi, cambia la viabilità intorno al Lago: nei weekend divieto di transito in via del Perino e sosta a pagamento

commenta