Quantcast
Marino, il comitato civico scrive a Rfi sulla stazione di Santa Maria delle Mole - Castelli Notizie
Attualità

Marino, il comitato civico scrive a Rfi sulla stazione di Santa Maria delle Mole

Generico dicembre 2021

La stazione di Santa Maria delle Mole nuovamente sotto i riflettori mediatici. Sono anni che si parla dello stato del polo ferroviario della frazione marinese, ubicato lungo la Roma Velletri e che ogni giorno vede migliaia di pendolari fare la spola per lavoro, piacere e studio tra la Capitale e i Castelli Romani. Recentemente, Alessandro Lioi, in qualità di Presidente del Comitato Civico “Emergenza Ambiente” di Santa Maria delle Mole, ha scritto all’Amministratore Delegato di Rete Ferroviaria Italiana, esponendo come la stazione ferroviaria “non sia più idonea a ricevere il numero degli utenti, soprattutto in particolari orari, quelli in cui centinaia di studenti si ammassano sulla banchina anche oltre la linea gialla di demarcazione. Nel 2016, approvato dal Consiglio Comunale, allora in carica, il progetto di riqualificazione, rimasto inevaso, – ricorda su facebook ancora Lioi – prevedeva importanti opere che a tutt’oggi ormai sono impellenti, per il degrado generale ed inosservanza di normative al di fuori della legalità. Non mi prolungo, sulle opere necessarie motivate nel progetto stesso che l’attuale Sindaco, allora Consigliere Comunale, conosce quale presentatore della mozione, ma chiedo comunque si possa considerare la possibilità di tenere un sopralluogo, in presenza del sottoscritto quale portavoce civico per far conoscere agli utenti di una cittadina di 16mila abitanti circa le determinazioni che si vorranno adottare”.

Il Presidente del Comitato Civico “Emergenza Ambiente” di Santa Maria delle Mole si augura che tra l’Amministrazione Comunale di Marino e Rete Ferroviaria Italiana si possa dar seguito ad una “rapida intesa al fine di evitare, possibili incidenti dovuti alla calca da prevenire con la messa in sicurezza ed ampliamento dei servizi, in un contesto di reciproco impegno e da condizioni di fatto. Sollecito – conclude Alessandro Lioi – anche l’Amministrazione Comunale ad impegnarsi per rendere la Stazione Ferroviaria sempre più accessibile anche in considerazione del fatto che sarà collegata da una pista ciclabile nell’ambito della mobilità sostenibile che induce ad un modello ambientale anch’esso sostenibile  attraverso la massificazione dei benefici acquisiti, in questo caso, dalla vicina Appia Antica per l’attivazione del turismo locale e del territorio”.

 

commenta