Quantcast
Genzano - Aggressione antisemita contro il 62enne Lucio Allegretti, figlio di un ebreo deportato a Dachau - Castelli Notizie

Genzano – Aggressione antisemita contro il 62enne Lucio Allegretti, figlio di un ebreo deportato a Dachau

Generico dicembre 2021

Sta suscitando unanime sdegno, oltre ad aver già indotto in tanti ad esprimergli solidarietà, quanto accaduto stamane a Genzano, quando un cittadino genzanese di origini ebraiche è stato fatto nuovamente oggetto di un’aggressione verbale di stampo antisemita. A finire nel mirino dell’attacco xenofobo è stato il 62enne Lucio Allegretti, figlio di un deportato nel campo di concentramento nazista di Dachau. L’uomo è stato raggiunto ed apostrofato nei pressi di piazza Giuseppe Mazzini da un cittadino genzanese sulla sessantina.

Dopo gli insulti e le minacce ricevute, non prima di aver necessitato di distendersi e riprendersi dallo choc dell’aggressione, si è recato presso il Commissariato di Polizia di Stato per denunciare l’accaduto. Agli agenti ha palesato tutta la preoccupazione per la propria incolumità, nonché il proprio sdegno di fronte alle parole con cui è stato vigliaccamente apostrofato. Ricordiamo che già nei mesi scorsi Allegretti ricevette biglietti minatori, con tanto di svastiche naziste, che gli furono recapitati sotto il portone della sua abitazione, situata proprio nei pressi della piazza dove oggi è avvenuta l’aggressione.

Proprio a seguito di quell’episodio l’uomo ebbe a scrivere al Sindaco, Carlo Zoccolotti, dal quale ottenne una ferma condanna per quanto accaduto; condanna alla quale si accodarono anche diversi esponenti politici, nonché l’ANPI di Genzano.

“L’antisemitismo è una infamia oscena che evidentemente cova come la più putrida delle metastasi: esso – dichiarò in quel caso Lucio Allegretti – è figlio dell’ignoranza più infame e bestiale, come infame è la mano che, guidata da una volontà mentecatta e malata, si arma di vernice che, oltre ad imbrattare i muri, imbratta e deturpa l’onore di una città come la nostra che ha pagato il suo tributo di sangue a causa della guerra e per la lotta di liberazione dal nazifascismo”.

Purtroppo – aggiunse – quando l’incultura e l’ignoranza incominciano a prevalere in una collettività, se ne incominciano a vedere gli effetti attraverso le più becere manifestazioni del pregiudizio e dell’intolleranza”.

Ad Allegretti, i cui scritti ci pregiamo ed onoriamo di aver ospitato più volte sulle colonne di Castelli Notizie, va la solidarietà della nostra redazione, che pubblicamente gli rinnova l’amicizia e stima, condannando fermamente ogni rigurgito di stampo antisemita e xenofobo, che si abbevera senza dubbio alcuno alla fonte dell’ignoranza.

 

leggi anche
scritte antisemite ripulite genzano
Attualità
Genzano – Scritte antisemite, Lucio Allegretti, ebreo figlio di deportato a Dachau, scrive al Sindaco
Presidio antifascita ANPI Genzano
Attualità
Genzano ha condannato l’aggressione a Lucio Allegretti col presidio antifascista dell’ANPI. Zoccolotti: “Il sacrificio di tante persone non sia vano”
commenta